Connect with us

Consulenza

Alessandro Balzano, CEO & Founder, Idia Srl : “Bisogna essere coerenti, corretti e costanti per fare un buon lavoro”

Idia Srl è una startup innovativa con l’obiettivo di portare la cultura italiana ovunque nel mondo e in ogni modo possibile.

Pubblicato

-

alessandro balzano idia

Prima di tutto, come state, lei e la sua famiglia in questa fase 3 dell’emergenza COVID-19?

Alessandro Balzano : Non ci possiamo lamentare. Passato il primo periodo di disorientamento, abbiamo cercato di riorganizzare le nostre abitudini, questo ci ha aiutato al nuovo passo nelle prime due fasi e in questa fase 3.

Ci parli di lei, della sua carriera e di come nasce la Idia?

Alessandro Balzano : Una mia caratteristica distintiva, fin da ragazzo, è sempre stata quella di essere un grande osservatore. Fin da ragazzo ho sempre pensato “stay hungry stay foolish” come diceva un mio punto di riferimento.

Gli studi economici mi hanno dato le basi formative e così ho sempre voluto approfondire personalmente con quella fame di conoscenza che mi ha accompagnato tutta la vita. La formazione per me è sempre stata la base di un buon lavoro che per mia indole “se va fatto, va fatto bene”.

Entro nella prima società di informatica nel 1994 assumendo il ruolo di responsabile software per contabilità cominciando, da lì, a conoscere le prime connessioni web.

Nel 1996 entro a lavorare in un’azienda di marketing facendo così tutte le esperienze operative bei diversi comparti aziendali, dall’amministrazione alla contabilità al commerciale.

Negli anni successivi i primi incarichi da amministratore in altre società di marketing locali e nazionali. Questa esperienza mi porta anche in Confindustria, nel direttivo provinciale dei giovani e poi nel direttivo regionale conoscendo imprenditori di grosso spessore professionale con i quali si crea un rapporto di stima personale.

Negli anni diversifico le mie esperienze imprenditoriali costituendo una società immobiliare, una software house, una società di consulenza e partecipando ad associazioni nazionali di categoria e onlus.

Nel 2018 la mia “fame di crescita”, e la volontà di aiutare un’amica imprenditore, in difficoltà, mi ha fatto costituire la Idia, startup innovativa con l’obiettivo di portare la cultura italiana ovunque nel mondo e in ogni modo possibile.

La Idia ha il settore editoriale, regolarmente iscritta al registro delle testate giornalistiche, è casa editoriale che pubblica opere di nuovi esordienti; ha il settore agroalimentare con il quale commercializza un proprio marchio di prodotti agroalimentari in Europa, ha, da poco, avviato la pratica di certificazione bio, propedeutica alla certificazione vegan. Ha anche il settore R&S con il quale aiuta e sostiene nuove idee imprenditoriali in ogni settore fornendo il supporto formativo ma anche organizzativo e strategico.

Come innova la Idia?

Alessandro Balzano : La Idia sviluppa e propone i propri servizi e prodotti tramite sistemi digitali e marketplace, in tutto il mondo, affinando sempre meglio le procedure Blockchain anche nell’invio dei contratti, anche questi notarizzati mediante una procedura Blockchain.

In che modo la pandemia da COVID-19 ha colpito la vostra attività e come state affrontando questa crisi?

Alessandro Balzano : Essendo una startup la pandemia ci ha toccato sopratutto nel settore agroalimentare perché non eravamo ancora sufficientemente avanti nei contatti esteri e questo ha letteralmente bloccato le trattative in corso. Ripartiremo da settembre.

Le altre attività hanno fisiologicamente rallentato ma, fortunatamente, mai fermate completamente. Questo ci ha consentito di ripartire sufficientemente bene in questa fase 3.

Avete dovuto prendere decisioni difficili ? E quali sono le lezioni apprese?

Alessandro Balzano : La decisione più difficile che ho dovuto affrontare è stato chiedere una sospensione dei pagamenti ai mei collaboratori manifestando le difficoltà e lasciandoli liberi di scegliere se restare o lasciare. Sono un uomo fortunato e ho collaboratori splendidi, hanno aspettato tutti e non ha lasciato nessuno, proseguendo anzi con più determinazione di prima.
Più di una lezione ho avuto la conferma che gestire i rapporti, professionali e personali, con onestà e chiarezza seleziona gli amici e le persone di cui ti devi circondare.

Bisogna essere coerenti, corretti e costanti per fare un buon lavoro e se un lavoro va fatto tanto vale farlo bene.

Come gestite lo stress e l’ansia in questa fase 3 dell’emergenza e come vi proiettate, voi stessi e la vostra azienda nel futuro?

Alessandro Balzano : Un unico metodo ho trovato per gestire ansia e stress. L’unica scelta era considerare la pandemia come un’opportunità e non un disastro.

Per l’azienda la pandemia ha significato studio, analisi e nuove prospettive.

Chi sono i vostri competitor e come pensate di superare la concorrenza?

Alessandro Balzano : I nostri competitor sono tutti coloro che lavorano meglio di noi e per poterli superare dobbiamo migliorarci e fare meglio, innovando e diversificando le soluzioni offerte ai nostri clienti.

Le sue considerazioni finali su questa emergenza?

Alessandro Balzano : Questa emergenza è l’opportunità di cambiare passo, abitudini e metodi di lavoro.

Perdere questo passaggio è il peggior errore che possiamo fare.

Il vostro sito Web ?

Alessandro Balzano : I nostri siti principali sono:

www.idiasrl.it

www.ilgiardinodellacultura.com

www.deliziedelgusto.com

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter


Informazione pubblicitaria

Top of the month