Connect with us

INNOVATORS VS COVID-19

Alessandro Ciriaci, CEO di Webcoom : “Essere inclini ai cambiamenti investendo in ricerca e sviluppo”.

Webcoom e’ un azienda che sviluppa software online ed APP per la gestione di strutture ricettive.

Pubblicato

-

webcoom

Prima di tutto, come state, lei e la sua famiglia in questo periodo di emergenza COVID-19?

“Fortunatamente, stiamo tutti bene. Il vantaggio di vivere all’aria aperta ha contribuito fattivamente a superare senza patemi questo particolare periodo.

Io e la mia famiglia siamo di Ortezzano e viviamo in un casolare tra le campagne meravigliose della Marche.

Il nostro territorio ha caratteristiche agricole, di un’agricoltura evoluta, dove i coltivatori puntano ad arrivare con i propri prodotti sulle tavole dei consumatori.

Vino, frutta ed ortaggi rappresentano principalmente le nostre attività agricole. Questi prodotti primari vengono anche abilmente trasformati in ottimi, vini, oli di qualità e confetture.

Il territorio che ci circonda è verde e le colline scendono gradualmente verso i fiumi e poi verso il mare, conferendo a questo territorio un microclima unico ed invidiabile.

Tutto questo per dire che in questo ambiente si riesce a vivere egregiamente anche se confinati tra le mura domestiche. E magari far maturare l’intuizione giusta per la mia attività informatica”.

Ci parli di lei, della sua carriera e di come nasce questa idea imprenditoriale ? 

“Ricollegandomi all’argomento precedente, la mia famiglia possiede un agriturismo nelle Marche, arricchito di Ristorante e Spa. Da qui l’idea di sviluppare un gestionale per hotel che possa semplificare, migliorare ed ottimizzare la gestione dell’intera attività.

All’inizio nata per la nostra struttura, ma molto presto ‘promossa’ per avviarci l’attività di cui oggi parliamo.

In genere il titolare di un agriturismo è impegnato quotidianamente in tantissime attività.

Tra l’attenzione da prestare agli ospiti, l’immagine aziendale, le numerose manutenzioni ordinarie e straordinarie e l’azienda agricola, spesso si vede costretto a tralasciare gli aspetti  burocratici e gestionali. Questa situazione inevitabilmente nuoce all’attività stessa e sottrae tempo da dedicare alla propria famiglia.

Da qui l’idea di sviluppare un gestionale che potesse in autonomia coordinare tutte le attività programmabili e di routine, come l’invio di comunicazione automatiche, le accensioni e termoregolazioni automatiche delle stanze (Domotica), le comunicazioni ai vari reparti come ristorante, cucina, reception  ecc) e che possa accelerare quelle non programmabili come ad esempio i preventivi oppure la prenotazione online con la sincronizzazione dei vari portali OTA (Come ‘Booking.com’ ‘Expedia.com’  ecc.)”

Come innova la vostra azienda? 

Scidoo è il nome del software e core business della nostra azienda Webcoom S.r.l.

E’ un gestionale per Hotel in Cloud – ALL IN ONE – che propone un servizio che copre tutte le fasi di gestione di una prenotazione.

‘Scidoo’ rappresenta il primo gestionale per hotel in grado di offrire – IN UN’UNICA PIATTAFORMA ED IN CLOUD –funzionalità  professionali di PMS (più comunemente Gestionale Hotel), Booking Engine (Modulo di Prenotazione Online Evoluto), Channel Manager (Modulo di Sincronizzazione con i portali online quali Booking.com, Expedia ed altri 500), App per il personale, webApp Concierge (un’app che funge da maggiordomo per  i nostri ospiti), Check-in Online, Gestione dei Pagamenti e Accesso automatico alla struttura, Domotica, Gestione Ristorante con Presa comanda, Menu Digitale, Gestione SPA con prenotazione online e moduli multi-risorsa quali gestione Ombrelloni e Spiaggia, Garage, Biciclette ed affitti in generale.

Inoltre per le strutture che offrono servizi di Benessere, forniamo anche un modulo Voucher che consente di vendere ‘online’, buoni regalo gestibili e collegabili alla prenotazione mediante un codice univoco”.

In che modo la pandemia da COVID-19 colpisce la vostra attività e come state affrontando questa crisi?

“Il COVID 19 ha colpito la nostra attività in maniera diretta ed indiretta.

Il colpo più rilevante ci è stato inflitto in via indiretta.

Infatti, essendo la mia attività imperniata nel settore turistico, la fatale chiusura di alcune attività Alberghiere, SPA e Ristoranti, ha di conseguenza ridotto l’interesse all’acquisto del nostro prodotto. Inoltre la riduzione delle richieste di soggiorno causato dal panico pandemico, ha ridotto le capacità economiche degli hotel, riversando la problematica su tutti i fornitori di servizi, come noi.

Ad ogni buon conto, consapevoli delle difficoltà, al fine di supportare i nostri clienti e condurli agevolmente alla  riapertura, abbiamo deciso applicare in via eccezionale uno sconto sulla quota annuale .

Per quanto concerne l’attività interna, essendo Webcoom un software-house che sviluppa gestionali in cloud, abbiamo rimodulato il ‘modus operandi’ attivando la modalità di Smart Working.

Ancora oggi il nostro personale svolge abitualmente lavoro da casa”.

Avete dovuto fare delle scelte difficili in questa situazione di emergenza ? E quali sono le lezioni apprese?

“Ci sono state delle decisioni importanti che hanno alterato alcune priorità.

Prima del Covid 19, gran parte del lavoro di sviluppo, era incentrato sulla velocità degli inserimenti di gruppi di persone o comunque nella gestione di grandi numeri.

Da un paio di mesi invece il nostro lavoro si concentra sul potenziamento dell’app concierge, del checkin online e di ciò che permetta la gestione di una struttura mantenendo però la distanza con il cliente.

La lezione ci insegna è che bisogna essere inclini ai cambiamenti investendo in ricerca e sviluppo, al fine di essere tempestivi nel momento giusto”.

Come gestite lo stress e l’ansia in questo periodo e come vi proiettate, voi stessi e la vostra azienda nel futuro?

“I nostri uffici sono letteralmente immersi nel verde, e questo espressivo particolare, ci aiuta molto a combattere stress e ansia.

Scrivere un programma nel silenzio della natura, ascoltare gli uccelli cinguettare, stimola la mente, aumenta la produttività e riduce lo stress.

I nostri dipendenti sono molto giovani, quasi tutti sotto i 30 anni di età, e questo ci permette di avere una mentalità fresca, giovane e volta al futuro. Per meglio immedesimarsi nello sviluppo creativo,  cerchiamo di inserire i nostri programmatori all’interno delle attività alberghiere, con lo scopo di captare le reali necessità.

Molto spesso, i programmatori di software, non vivendo in prima persona le reali esigenze aziendali, perdono di vista l’aspetto pratico. La nostra azienda s’impegna e lavora “gomito a gomito” con l’utente finale rendendo così l’esperienza d’uso UNICA”.

 Chi sono i vostri competitor e come pensate di superare la concorrenza?

“Il settore ‘Software per Operatori del Turismo’, essendo molto ampio, rappresenta un ramo molto battuto da colossi del web, essendo virtualmente, per molte di loro, molto redditizio.

Pochissime però offrono un prodotto ALL-IN-ONE che possa soddisfare tutte le esigenze con un unico pacchetto. Molte di queste aziende sviluppano autonomamente una sola funzione, appoggiandosi per il resto ad altre aziende partner.

Abbiamo potuto notare che molti hotel utilizzano sino a 5 software diversi per gestire le prenotazioni, i reparti, il check-in, la fatturazione, il concierge, la prenotazione online ecc.

Ovviamente la gestione diventa complessa per l’operatore finale, anche in funzione del fatto che per ogni necessità o problema deve confrontarsi con fornitori diversi.

Diventa così più semplice l’approccio al nostro sistema, che, una volta appreso, diventa l’unico sistema da conoscere”.

 Le sue considerazioni finali su questa emergenza?

“Quest’angosciante situazione che ci ha duramente segnati, certamente rimarrà nei nostri ricordi per molto tempo.

Ha marcato momenti bui, minando le nostre certezze sul futuro, ma certamente ha permesso di riscoprire i valori della famiglia e l’essenza inconfutabile della vita.

Questa emergenza non ha solo distrutto, ma anche edificato qualcosa di buono, facendoci riflettere sui fondamenti della nostra esistenza.

Per quanto mi riguarda, in merito alla mia attività, posso considerare di aver aperto uno squarcio su qualcosa di nuovo, spalancando uno spiraglio su di un evoluto modo di affrontare e comprendere lo sviluppo dei software, che d’ora in poi saranno concepiti in modo diverso, tenendo inevitabilmente conto che tutto può cambiare in un attimo.

Ogni nuova analisi dovrà essere imperniata per modularsi rapidamente ad un futuro effettivamente incerto!”

Il vostro sito Web?

www.scidoo.com

www.webcoom.com

 

Continua a leggere
Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *