Connect with us

Informatica

Alessandro Pagani, Co-Founder, A-CUBE S.r.l. : “2020, nuovi orizzonti per le imprese”.

Pubblicato

-

Alessandro Pagani A CUBE

Intervista ad Alessandro Pagani, Co-Founder, A-CUBE S.r.l.

Prima di tutto, come state, lei e la sua famiglia in questa fase dell’emergenza COVID-19?

Alessandro Pagani:  Stiamo tutti bene grazie, fortunatamente non abbiamo avuto casi che ci abbiano direttamente coinvolto.

Ci parli di lei, della sua carriera e di come nasce A-CUBE?

Alessandro Pagani:  Dopo anni trascorsi in varie aziende come dipendente tra fatture e sistemi gestionali, incontro le persone giuste (i miei soci) e decidiamo di cogliere l’opportunità legata all’introduzione della fattura elettronica che ha radicalmente rivoluzionato la modalità di emettere e gestire questo tipo di documenti, e che rappresenta ormai non solo il presente, ma anche il futuro.

Come innova A-CUBE?

Alessandro Pagani:  Ci siamo accreditati presso il Sistema Di Interscambio ed abbiamo creato un’infrastruttura API integrabile da chiunque debba gestire l’emissione (e la ricezione) di fatture.

Ciò sgrava i nostri clienti dall’onere di doversi direttamente accreditare con lo SDI consentendo loro di concentrarsi esclusivamente sul proprio business e di emettere fatture a norma di legge.

Oltre questo diamo la possibilità di integrare anche altri servizi correlati al mondo “fattura”, quali l’apposizione della firma digitale e la conservazione sostitutiva, sempre a norma di legge, in maniera tale da poter offrire un servizio completo.

In che modo la pandemia da COVID-19 ha colpito A-CUBE e come state affrontando questa crisi?

Alessandro Pagani:  Premetto che la nostra attività è trasversale, essendo il nostro business focalizzato sulla gestione delle fatture, i nostri clienti abbracciano eterogeneamente diversi settori dell’economia.

Detto ciò abbiamo potuto effettivamente constatare come alcuni di questi abbiano avuto una drastica diminuzione del numero di documenti emessi, per contro alcuni l’hanno invece vista aumentare.

Tra i settori più colpiti posso indicare indubbiamente quello turistico, tra quelli che invece hanno goduto di un beneficio dalla situazione cito quello delle consegne a domicilio.

Avete dovuto prendere decisioni difficili ? E quali sono le lezioni apprese?

Alessandro Pagani:  Decisioni difficili fortunatamente no, il nostro tipo di attività è completamente dematerializzato pertanto può essere svolta tranquillamente tra le proprie mura domestiche.

Le lezioni apprese riguardano proprio queste tematiche, dal mio punto di vista il futuro prossimo di ogni azienda, a prescindere dalle dimensioni, non può fare a meno di, smart working, abbandono della carta, informatizzazione dei processi.

Come gestite lo stress e l’ansia in questo periodo di emergenza sanitaria e come vi proiettate, voi stessi e A-CUBE nel futuro?

Alessandro Pagani:  Cerchiamo di vivere la situazione nella maniera più tranquilla e serena possibile, attenendoci alle disposizioni nell’attesa e nella consapevolezza che l’emergenza prima o poi terminerà.

Chi sono i vostri competitor e come pensate di superare la concorrenza?

Alessandro Pagani:  I nostri competitor sono principalmente aziende di grandi dimensioni (Aruba per citare credo il più noto), noi ci differenziamo da loro offrendo un prodotto tecnicamente molto valido flessibile ed all’avanguardia, oltre a questo c’è un rapporto umano diretto e rapido nei confronti dei nostri clienti che si sentono seguiti.

Il vostro sito Web ?

Alessandro Pagani: www.acubeapi.com

Le sue considerazioni finali su questa emergenza?

Alessandro Pagani:  Voglio vedere il bicchiere mezzo pieno e cioè considerare che se ciclicamente capitano pandemie che colpiscono l’umanità, in questo caso siamo stati molto fortunati perché il virus ha un tasso di mortalità bassissimo e gli effetti collaterali sono, nella stragrande maggioranza dei casi, comunemente tollerabili.

Diversamente avremmo vissuto uno scenario apocalittico, quindi armiamoci tutti della giusta dose di pazienza e supereremo anche questa.

 

Co-Founder & COO di Startup.info, appassionato del mondo Innovazione e Startup.

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter


Informazione pubblicitaria

Top of the month