Connect with us

Divertimento

Intervista a Andrea Chimento, Direttore Responsabile, LongTake : “Lo Smart Workshop ci ha salvato!”

Pubblicato

-

Andrea Chimento Long Take

Prima di tutto, come state, lei e la sua famiglia in questa fase dell’emergenza COVID-19?

Andrea Chimento: Tutto bene, grazie. Fortunatamente non abbiamo avuto congiunti che hanno contratto il virus.

Ci parli di lei, della sua carriera e di come nasce LongTake?

Andrea Chimento: Andrea Chimento, nato a Milano nel 1985.

Ho da sempre una grande passione per il cinema e ho impostato il mio percorso universitario e le mie attività professionali cercando di coniugare questa passione con le opportunità che il mondo del lavoro offre.

Ho conseguito il titolo di Ph.D in Culture della Comunicazione, dopo la Laurea Specialistica DAMS con indirizzo cinematografico.

Ho approfondita esperienza nell’ambito della critica cinematografica: in ambito editoriale (sono giornalista professionista) collaboro con prestigiose testate, in particolare in modo continuativo con IlSole24Ore, per il quale curo da oltre dieci anni, la pagina di cinema (recensioni, reportage dai festival, notizie di costume); in ambito universitario, sono professore a contratto presso l’Università Cattolica di Milano (Istituzioni di Storia del Cinema e Storie e scenari dell’immagine e dell’audiovisivo) e l’Università degli Studi di Milano (Laboratori a tema cinematografico).

Ho ricevuto diversi riconoscimenti e pubblicato opere personali.

L’idea imprenditoriale (ideazione e creazione del sito www.longtake.it) si è fatta strada mano a mano che aumentava la mia conoscenza del mondo della critica e della formazione e divulgazione in ambito cinematografico. Trovavo difficile individuare un riferimento sul web che garantisse qualità, chiarezza di contenuti e facilitasse il dibattito, favorendo l’espressione di più voci in maniera coordinata. Allo stesso tempo, mi sembravano poco sfruttate le potenzialità del cinema come veicolo di messaggi, ad esempio nelle aziende, e che ci fosse poca attenzione alla formazione, in particolare dei giovani, in ambito cinematografico, sia dal punto di vista della critica che dal punto di vista della capacità di “lettura” di un film.

Così ho coinvolto un gruppo di amici e conoscenti, competenti e appassionati e, dopo due anni di gestazione (20.000 schede, oltre agli altri contenuti) è nato LongTake (live dal novembre 2015), che peraltro è stato incubato al PoliHub per due anni. Lachi srl, proprietaria di LongTake, è stata riconosciuta start-up innovativa nel 2016.

Come innova LongTake?

Andrea Chimento: La nostra azienda innova secondo due direttrici: la modalità di fruizione (webinar live, ad esempio) e l’affinamento degli algoritmi che consentono ai nostri utenti di accedere a pagine e consigli personalizzati in base alla loro storia di giudizi sui film, ma anche in base a caratteristiche variabili (ad esempio, l’umore della giornata).

In che modo la pandemia da COVID-19 ha colpito LongTake e come state affrontando questa crisi?

Andrea Chimento: Prima della pandemia, proponevamo molti seminari e workshop formativi “in presenza” presso diverse location a Milano e Roma, oltre al nostro Festival a Milano (LongTake Interactive Film Festival, giunto nel 2019 alla terza edizione con patrocinio e supporto del Comune di Milano) e alle recensioni e consigli dei film in uscita in sala e ai Festival.

In un attimo ci siamo trovati senza uscite in sala da recensire e soprattutto senza la possibilità di erogare i nostri corsi.

Abbiamo reagito subito, seguendo tre strade:

1) proponendo subito alcuni seminari, anche gratuiti, registrati

2) individuando e acquistando un tool che ci consentisse di proporre i nostri seminari LIVE con il livello di qualità (in particolare, riguardo le clip che mostriamo a supporto del discorso che il relatore sta facendo)

3) investendo nella realizzazione sul portale di una nuova sezione “streaming” per recensire i film proposti dalle varie piattaforme.

Avete dovuto prendere decisioni difficili? E quali sono le lezioni apprese?

Andrea Chimento: È stato difficile decidere di investire proprio nel momento in cui vedevamo ridursi le nostre fonti di entrate.

Allo stesso tempo, però, è stata una spinta a realizzare qualcosa (webinar live, ad esempio) a cui già pensavamo ma forse senza la giusta focalizzazione.

Abbiamo capito che non ci si può mai adagiare su quanto “acquisito”, ma soprattutto abbiamo avuto conferma che aver creato una community di utenti che ci seguono con passione e stima per il nostro lavoro, è una scelta vincente: ci hanno incoraggiato e premiato in una fase delicata.

Come gestite lo stress e l’ansia in questo periodo di emergenza sanitaria e come vi proiettate, voi stessi e LongTake nel futuro?

Andrea Chimento: L’essere impegnato su molti fronti (Università, giornale, LongTake) e l’aver sempre lavorato con strumenti web mi ha aiutato e mi aiuta molto.

Lo stesso vale per le persone della Redazione di LongTake, che sono una fucina di idee e di impegno.

Noi auspichiamo un futuro dove la presenza fisica in un’aula universitaria, una sala cinematografica, la redazione di un giornale, una sala dove gestire un workshop torni ad essere “normale”, ma continuiamo a investire sul nostro portale e sulle attività online perché le riteniamo ormai imprescindibili.

Chi sono i vostri competitor e come pensate di superare la concorrenza?

Andrea Chimento: I nostri competitor sono diversi e non sono più soltanto in ambito cinematografico, visto che, ad esempio, l’offerta di webinar è ampissima e spazia in vari ambiti. Cercheremo di essere sempre in prima linea grazie alla passione che trasmettiamo e alla qualità dei contenuti.

Il vostro sito Web ?

Ecco il link al nostro sito web: www.longtake.it.

Possiamo riassumere così quello che LongTake offre:

– un dizionario con più di 25.000 recensioni redatte da esperti del settore, aggiornato in tempo reale (sezione film)

– l’organizzazione e gestione di eventi formativi: corsi e workshop di cinema, percorsi per le scuole e formazione attiva di giovani critici (sezione eventi)

– notizie, curiosità e anticipazioni sul mondo del cinema (sezione news)

– un Festival con film inediti in sala, incontri con professionisti, concorso per giovani critici (sezione LongTake Festival)

– una piattaforma social per condividere esperienze con altri (per gli iscritti possibilità di votare e commentare i film)

– un servizio di promozione culturale che favorisce la condivisione della “vita” del cinema attraverso agevolazioni agli utenti grazie alla collaborazione con i maggiori Festival ed Enti culturali del settore.

– la consulenza per la programmazione che LongTake svolge per Fondazione Cineteca Italiana

– la partnership con la Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia a partire dall’anno 2016, grazie alla quale gli utenti di LongTake possono usufruire di un’offerta ad hoc.

Le sue considerazioni finali su questa emergenza?

Andrea Chimento: Inutile dire quanto questa emergenza, così violenta e inaspettata, ci abbia segnati, preoccupati e un po’ cambiati. Mi sento di dire che il fatto di essere un team di (relativamente) giovani, abituati a lavorare a distanza utilizzando molto la tecnologia è stato di grande aiuto.

Personalmente, ho capito quanto la capacità e la velocità di adattarsi sia davvero fondamentale: fare una lezione universitaria, discutere una tesi di laurea, gestire una sessione di esami scritti con tutte le sicurezze del caso piuttosto che condurre un seminario su un regista “immaginando” le persone dietro lo schermo di un PC e interagendo con loro via chat in streaming ha richiesto un impegno e una focalizzazione notevoli, in un periodo in cui era facile perdere fiducia e positività.

 

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter


Informazione pubblicitaria

Top of the month