Connect with us

Consulenza

Angelo Lazzari ci presenta Visabit : soluzioni video-digitali per innovare qualsiasi business

Pubblicato

-

visabit

Prima di tutto, come state, lei e la sua famiglia in questa fase 3 dell’emergenza COVID-19?

Angelo Lazzari : Direi che stiamo molto bene, tenendo conto che la maggior parte dei collaboratori e degli azionisti vengono dalle provincie di Bergamo e Brescia.

Ci parli di lei, della sua carriera e di come nasce Visabit ?

Angelo Lazzari : L’idea di Visabit nasce proprio dalla mia esperienza nel mondo finanziario, in particolare nell’Investment Banking dedicato per le Piccole e Medie Imprese e nella distribuzione di fondi, soprattutto alternativi. Avendo osservato le difficoltà legate al processo di acquisto di prodotti finanziari alternativi, mi sono chiesto: “Come potremmo fare in modo che una persona, in vacanza sulla sua bella barca a Capri, di fronte ai faraglioni, possa sottoscrivere un minibond non quotato di una PMI, o fondo non distribuito? Per farlo dovrebbe utilizzare esclusivamente l’unico oggetto che sicuramente ha con sé, ovvero il proprio telefonino!” Da lì è nata l’idea applicata al mondo finanziario, e per strada ci siamo resi conto che poteva essere estesa anche a tanti altri contesti e settori.

Come innova Visabit ?

Angelo Lazzari : Come dice uno dei miei mentori e uno dei più grandi manager in assoluto che l’Italia ha avuto negli ultimi 30 anni, l’Ing. Edoardo Lombardi: “La cosa più difficile e costosa è saper ascoltare i clienti.” Cerchiamo di seguire questo suo insegnamento. Visabit offre soluzioni video-digitali per innovare qualsiasi business, annullando le distanze e migliorando il modo con cui ogni azienda si relaziona e sottoscrive documenti e contratti con clienti, partner e collaboratori.

Dall’identificazione del cliente alla sottoscrizione dei contratti, ogni processo importante può essere svolto semplicemente attraverso uno smartphone, in completa sicurezza e compliance, e guardando negli occhi il proprio interlocutore.

In che modo la pandemia da COVID-19 ha colpito Visabit e come state affrontando questa crisi?

Angelo Lazzari : Può sembrare spiacevole a dirsi, ma questa crisi ha avuto un impatto molto positivo in termini di interesse del mercato per il prodotto che offriamo, ovvero la video-sottoscrizione. Nel periodo del lock-down i contatti sul sito sono cresciuti di oltre il 500% e abbiamo emesso offerte per un valore pari a venti volte quanto realizzato nell’anno precedente.

Avete dovuto prendere decisioni difficili? E quali sono le lezioni apprese?

Angelo Lazzari : Tutto è difficile prima di diventare semplice. Il management sta intraprendendo scelte difficili per aver un prodotto sempre più semplice.

Come gestite lo stress e l’ansia in questa fase 3 dell’emergenza e come vi proiettate, voi stessi e Visabit nel futuro?

Angelo Lazzari : L’ansia che si vive, è quella di chi – dopo anni di investimenti e sacrifici – vede in questa fase 3 il momento dell’Opportunità, che è anche l’opportunità dei clienti della video-sottoscrizione. È il momento giusto per tutte le aziende che vogliono aprire nuovi canali di vendita, che vogliono raggiungere tutti i potenziali clienti anche a distanza, ovunque essi siano. La distanza oggi non è più un problema, nemmeno quelle di tipo culturale: ora i clienti vogliono vedere a distanza, firmare a distanza. E con Visabit tutto ciò è possibile, solo grazie allo smartphone.

Chi sono i vostri competitor e come pensate di superare la concorrenza?

Angelo Lazzari : Attualmente ci sono alcuni, pochi, competitor che offrono soluzioni simili: anzi offrono molti più prodotti di Visabit. Ciò che ci distingue è proprio che il nostro modello è one-by-one, un prodotto per una esigenza, ma che sia completo, semplice e comodo. Il nostro prodotto è la video-sottoscrizione di contratti. Completa, semplice, comoda, per tutti. Se si vuole mantenere questa promessa, ora e nei prossimi anni, la focalizzazione è fondamentale.

Le sue considerazioni finali su questa emergenza?

Angelo Lazzari : Non mi piace che la distanza fisica di 1 metro, sia stata chiamata distanziamento sociale. Non capisco: è distanziamento fisico! La distanza sociale è un concetto ben diverso e proprio oggi dovrebbe essere ridotta a zero, annullata. La video-sottoscrizione è indipendente dalla distanza fisica, e contribuisce a annullare la distanza sociale!

 

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter


Informazione pubblicitaria

Top of the month