Connect with us

INNOVATORI VS COVID-19

Carlo Braga ci parla di B-com: Idee e soluzioni innovative per migliorare salute e vita dei pazienti

Pubblicato

-

Carlo Braga B-com

Prima di tutto, come state, lei e la sua famiglia in questa fase dell’emergenza COVID-19?

“Io e la mia famiglia stiamo tutti bene, per fortuna questa emergenza non ci ha colpito direttamente. Ho affrontato il periodo lavorando come medico e ho avuto più tempo per riordinare le idee in chiave aziendale”.

Ci parli di lei, della sua carriera e di come nasce questa idea imprenditoriale.

“Io sono un medico e giorno dopo giorno cerco di conciliare l’attività imprenditoriale con la mia attività di sanitario. Esse sono legate da un collegamento naturale: infatti il medico cerca di dare un servizio più adeguato al paziente e l’azienda deve cercare di offrire al mercato sanitario soluzioni migliori per i pazienti”.

Come innova B-com?

“Il nostro focus è investire in progetti che possano lanciare sul mercato soluzioni nuove, innovative e pratiche. I progetti possono provenire da enti di ricerca o altre società o dalla mia società di ricerca e sviluppo – B-Res – che si occupa di tutto il percorso, dall’idea alla realizzazione di un progetto industriale”.

In che modo la pandemia da COVID-19 ha colpito B-com e come state affrontando questa crisi?

“La pandemia ha cambiato i nostri piani di sviluppo: tenga presente che avevamo già pianificato il lancio di due prodotti sul canale farmaceutico, ma tutto si è interrotto. Abbiamo quindi dovuto riconvertire le attività su articoli utili e necessari in questo contesto, come i gel igienizzanti mani. Ora vediamo i prossimi sviluppi, con l’inverno alle porte dovremmo essere attenti a recepire ciò di cui il mercato ha più necessità”.

Avete dovuto prendere decisioni difficili ? E quali sono le lezioni apprese?

“Le decisioni vanno prese tutti i giorni, ed è importante avere equilibrio in società e ascoltare
tutti i consigli. Creare un gruppo è fondamentale sia nella scelta delle decisioni da prendere che nei tempi in cui esse debbano definitivamente essere prese”.

Come gestite lo stress e l’ansia in questo periodo di emergenza sanitaria e come proiettate, voi stessi e la B-com nel futuro?

“Da medico continuo a lavorare e cerco di dare ai pazienti quello che necessitano. La mia azienda deve affrontare il momento a testa alta, per questo stiamo cercando di studiare il momento per trarre dei potenziali sbocchi commerciali per crescere”.

Chi sono i vostri competitor e come pensate di superare la concorrenza?

“Noi siamo una start up e dobbiamo lavorare per poterci ritagliare un posto nel mondo sanitario. In questo momento è prioritario guardare noi stessi e guardare con rispetto anche ai nostri competitors che vendono nei vari canali sanitari e questo deve darci gli stimoli per evolvere”.

Le sue considerazioni finali su questa emergenza?

“Preferisco non fare considerazioni in merito, spero solo con tutto il cuore che questo periodo di emergenza finisca quanto prima”.

Link Utili:

www.bcomhealth.eu/it

 

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter


Informazione pubblicitaria

Top of the month