Connect with us

Notizie

Coronavirus, Alibaba : rileva il 96% dei contagi in 20 secondi

Alibaba ha addestrato il suo algoritmo di intelligenza artificiale. Ora stanno raggiungendo un tasso di successo del 96%.

Pubblicato

-

coronavirus alibaba

L’epidemia di Coronavirus Covid-19 continua ad espandersi in tutto il mondo. Il colosso tecnologico cinese Alibaba ha escogitato un nuovo sistema di diagnosi basato sull’intelligenza artificiale.

Questo nuovo sistema afferma di rilevare nuovi casi di coronavirus con un tasso di accuratezza fino al 96%.

Alibaba è la seconda più grande azienda high-tech in Cina, alle spalle di Tencent e come tale, come Amazon e Google, ha filiali in vari settori, tra cui ovviamente la salute.

Come funziona?

Il nuovo sistema di rilevamento del coronavirus di Alibaba utilizza immagini di tomografia computerizzata. Finisce il processo di riconoscimento della malattia in soli 20 secondi quando, in confronto, i medici potrebbero impiegare ovunque tra 5 e 15 minuti per analizzare una TAC di un paziente sospetto per fornire una diagnosi clinica.

I ricercatori del nuovo strumento di rilevamento del coronavirus, sviluppato presso l’istituto di ricerca di Alibaba Damo Academy, hanno addestrato il modello AI con dati campione di oltre 5.000 casi confermati di coronavirus.

Questa non è la prima volta che Alibaba concentra i suoi sforzi nella lotta contro il coronavirus. I suoi ricercatori presso la Damo Academy avevano precedentemente sviluppato uno strumento di servizio sanitario pubblico basato sull’intelligenza artificiale che fornisce informazioni relative al coronavirus SARS-CoV-2 .

Il nuovo sistema di diagnosi per il Covid-19 è stato già utilizzato nei presidi ospedalieri cinesi ed è tutt’ora in funzione nella struttura di Qiboshan, a Zhengzhou, nella provincia di Henan. A partire dalla settimana passta, l’ospedale di Qiboshan accoglie i cittadini sospetti di avere il Covid-19. Ma il sistema innovativo di Alibaba dovrebbe essere già stato adottato in più di cento ospedali della provincia focolaio dell’Hubei.

Considerando la necessità di controllare rapidamente centinaia di pazienti ogni giorno che potrebbero essere infettati da coronavirus , il nuovo strumento è sicuramente una benedizione.

Giornalista, web editor, laureata in comunicazione

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter


Informazione pubblicitaria

Top of the month