Connect with us

Notizie

Coronavirus, Bosch sviluppa un test facile e rapido

Pubblicato

-

Bosch Healthcare Solutions ha lanciato il dispositivo di analisi Vivalytic che permette di ottenere una diagnosi più veloce del Coronavirus. Questo dispositivo ha inoltre come obiettivo quello di supportare le strutture mediche messe a dura prova dall’attuale emergenza sanitaria. Si tratta di un test di diagnostica molecolare, veloce e completamente automatizzato.

Il suo utilizzo permetterà di accelerare l’identificazione e l’isolamento dei pazienti infetti” ha dichiarato il CEO di Bosch Volkmar Denner. Il test sarà disponibile in Germania a partire da aprile e in seguito approderà negli altri mercati.

Tempistiche e vantaggi del test

Il test può essere condotto direttamente nel punto di cura. Grazie ad esso, il personale sanitario rileva un’infezione da coronavirus in meno di due ore e mezza. Un risparmio di tempo notevole se si pensa che con i test attualmente in uso i pazienti devono solitamente attendere da uno a due giorni per conoscere il risultato. Questa rapidità permette di identificare e isolare immediatamente le persone infette in modo che possano iniziare una terapia adeguata più velocemente.

Oltre al Covid-19, il test di Bosch permette di testare un singolo campione anche per altre nove malattie respiratorie, come l’influenza A e B. “La particolarità del nostro test è che offre una diagnosi differenziale che permette ai medici di risparmiare il tempo necessario per condurre altri esami” ha spiegato Marc Meier, presidente di Bosch Healthcare Solutions GmbH. Un altro vantaggio di Vivalytic è che esso è stato progettato per essere usato con facilità anche dai medici privi di una formazione specifica sul suo utilizzo.

Come funziona il nuovo test contro il Coronavirus

Per svolgere il test, viene prelevato un campione dal naso o dalla gola del paziente mediante un tampone. Successivamente, il campione viene inserito in una cartuccia e quest’ultima viene posta nel dispositivo Vivalytic per l’analisi. In attesa dei risultati, il personale sanitario è libero di dedicarsi ad altre attività e alla cura dei pazienti. È possibile eseguire fino a 10 test nell’arco di 24 ore. 

La sua disponibilità sarà valida a partire dal mese di aprile, e inizialmente il suo utilizzo verrà applicato solamente in Germania prima di approdare in tutti gli altri mercati del mondo. L’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha dichiarato che questo nuovo test soddisfa gli standard di qualità.  I laboratori dalla società tedesca hanno infatti registrato una precisione del 95%.