Connect with us

INNOVATORI VS COVID-19

Fulvio Tesoro, Founder & CEO di Dogghis: il check-in si fa con il riconoscimento facciale. Ecco come abbiamo rivoluzionato l’accoglienza turistica al tempo del coronavirus

Fulvio Tesoro dogghis

Prima di tutto, come state, lei e la sua famiglia in questa fase dell’emergenza COVID-19?

Fulvio Tesoro: Bene, fortunatamente. Ci siamo adattati, un po’ come tutti d’altronde, a questa nuova “normalità”.

Ci parli di lei, della sua carriera e di come nasce Dogghis ?

Fulvio Tesoro: ho lavorato in Finanza per venti anni come Private Banker presso importanti gruppi bancari, poi a Firenze, negli ultimi anni, da imprenditore, mi sono occupato di strutture turistiche, comprando e vendendo ma soprattutto gestendo piccoli hotel e case vacanze.

Sono stato quello che nell’ecosistema di Airbnb si definisce un “Host“ e come molti proprietari e gestori di piccole strutture turistiche ho passato tanti sabati e domeniche ad aspettare i miei ospiti per il check-in, a tutte le ore, subendo contrattempi e appuntamenti mancati …beh … è in questo contesto che ho sentito l’esigenza di progettare una tecnologia innovativa per l’automazione degli accessi e di tutti i processi del check-in e del check-out che potesse semplificare la vita ai Gestori di strutture turistiche e garantire ai loro Ospiti una eccellente esperienza di soggiorno.

Come innova Dogghis ?

Fulvio Tesoro: Dogghis, che è l’acronimo di Digital Online Global Guest Host Interface System, con la sua tecnologia innovativa, interamente sviluppata in “house”, semplicissima da utilizzare, permette di effettuare, con il nostro brevetto di invenzione, il self check-in presso una struttura turistica con l’App e con l’uso della telecamera intelligente, da noi inventata e prodotta, dotata di tecnologia “Face Recognition”, consentendo agli Ospiti di entrare senza utilizzare le chiavi fisiche, garantendo comunque, la verifica dell’identità degli stessi, obbligatoria per legge in tutte le strutture turistiche.

Le chiavi fisiche non sono più necessarie. Per entrare nella camera prenotata o nell’appartamento turistico, basterà il riconoscimento facciale. La procedura del check-in è digitale, totalmente automatizzata e completa.

Con il self check-in automatizzato si eliminano i vincoli del rapporto fisico alla reception o presso l’appartamento turistico, aumentando la sicurezza con il distanziamento previsto tra il personale in servizio e gli ospiti, risparmiando anche tempo e danaro.

I dispositivi prodotti da Dogghis sono “ready to use”, facili da installare e compatibili con qualsiasi tipo di elettro serratura, in più, non interferendo con alcun elemento condominiale non richiedono permessi di installazione.

In che modo la pandemia da COVID-19 ha colpito Dogghis e come state affrontando questa crisi?

Fulvio Tesoro: il turismo, probabilmente, è stato il settore più colpito dalla pandemia, tuttavia contrariamente all’outlook negativo previsto dai più, mai come in questo periodo, abbiamo avuto importanti riscontri da moltissime strutture turistiche in tutta Italia che ci hanno confermato il grande potenziale della nostra tecnologia e ci hanno reso ancora più consapevoli di proporre soluzioni innovative utili ad aiutare il turismo nella sua difficile fase di ripartenza.

Avete dovuto prendere decisioni difficili ? E quali sono le lezioni apprese?

Fulvio Tesoro: tutte le aziende hanno indiscutibilmente risentito della fase di lockdown, soprattutto quelle che, sino ad oggi, hanno considerato marginale il digitale nel loro modello di impresa. Oggi, credo, che molte aziende abbiano ben compreso che la tecnologia e l’innovazione digitale non è la ruota di scorta ma è “la ruota” sulla quale fare perno per riprogettare nuovi modelli e nuovi processi organizzativi.

Dogghis per esempio è sempre stata organizzata contando su una struttura orizzontale e non verticistica, con base a Firenze e collaboratori R&D sparsi tra Roma, Parma e Shenzhen. Da sempre lavoriamo in remoto, non abbiamo mai avuto un ufficio centralizzato e abbiamo sempre utilizzato piattaforme digitali per la condivisione dei progetti in essere, per le video call e per i meeting. Per noi non è cambiato poi molto.

Come gestite lo stress e l’ansia in questo periodo di emergenza sanitaria e come vi proiettate, voi stessi e Dogghis nel futuro?

Fulvio Tesoro: le rispondo con una famosa citazione di Albert Einstein : “La crisi è la più grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi. E’ nella crisi che sorge l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie”. Noi abbiamo impiegato i mesi dell’emergenza per sviluppare nuove funzionalità per l’automazione degli accessi digitali aumentando la nostra offerta commerciale anche per i settori delle residenze private e gli uffici che, da oggi, possono utilizzare le nostre soluzioni per entrare in casa e in ufficio aprendo qualsiasi tipo di porta, portone o cancello, senza utilizzare le chiavi fisiche, in tutta sicurezza, con il riconoscimento facciale o semplicemente con le chiavi digitali o con un QR code univoco.

Chi sono i vostri competitor e come pensate di superare la concorrenza?

Fulvio Tesoro: alcuni Players stanno provando a digitalizzare le chiavi tradizionali, automatizzando gli accessi e banalmente utilizzando tecnologia prodotta da altri e ri-brandizzata con il loro marchio, pertanto accusando forti limitazioni strutturali di funzionalità, di bug e di sicurezza.

Noi ingegnerizziamo e produciamo in “casa” tutti i dispositivi hardware e i software specifici, sia per il self check-in nelle strutture turistiche, che è un nostro brevetto già rilasciato, sia per gli accessi digitali, utili in qualsiasi altro tipo di immobile.

Nessuno al momento può contare su un sistema hardware cosi completo e modulare come quello offerto da Dogghis, facendone, forse, la più potente piattaforma per l’automazione di accessi, disponibile, oggi, sul mercato.

Dogghis consente, con un unico sistema e con una unica App, l’apertura di porte, portoni e cancelli, via smartphone, riconoscimento facciale o QR code, in prossimità o da remoto, consente la comunicazione tra il citofono e il telefono, la videoregistrazione o il live streaming degli accessi. Oggi siamo gli unici a produrre un sistema hardware-software che con telecamera intelligente permette la verifica a 2 fattori dell’utente che apre la porta abbinando il suo smartphone e il riconoscimento del suo volto.

Tutti le info sulle nostre soluzioni innovative sono presenti sul sito www.dogghis.com

Le sue considerazioni finali su questa emergenza?

Fulvio Tesoro: auguro a tutti forza e coraggio, ricordando a me stesso e agli altri che in ogni crisi si nasconde sempre qualche grande opportunità.

 

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter

Informazione pubblicitaria

Top of the month