Connect with us

Notizie

Green Pass Base e Green Pass Super: come scaricarli sul cellulare

Pubblicato

-

Green Pass Base e Green Pass Super

Le norme italiane in merito al Green Pass (il certificato digitale che attesta che il titolare è stato vaccinato, risultato negativo o guarito dal covid-19) sono cambiate da martedì 1 febbraio. Gli italiani dovranno fare i conti con un sistema a due livelli: da una parte il Green Pass “base” e dall’altra la versione “rinforzata” o “Super” che può essere ottenuta solo da coloro che sono vaccinati o sono guariti dal covid. Ma qual è la differenza fra queste due versioni? E come si scaricano sul cellulare? Scopriamolo insieme. 

Dove mi serve il Green Pass Base dal 1 febbraio?

Da martedì 1 febbraio, il Green Pass è obbligatorio per entrare in uffici pubblici, banche, poste, tabacchi, librerie ed edicole (salvo chioschi all’aperto), oltre a parrucchieri, barbieri e centri estetici.

E il Super Green Pass?

Queste nuove regole si aggiungono all’obbligo del Super Green Pass sui mezzi pubblici, nei bar e ristoranti (sia interni che esterni), palestre, hotel, cinema, teatri, centri commerciali e stadi sportivi.

Le persone non vaccinate in Italia possono ancora accedere a negozi di alimentari, supermercati, farmacie e distributori di carburante. Nessuna delle versioni del Green Pass si applica ai minori di 12 anni.

Durata del Green Pass

Inoltre dal 1 febbraio si riduce da nove a sei mesi la validità del Super Green Pass per chi ha avuto almeno due dosi del vaccino covid. Tuttavia il governo sta valutando la possibilità di estendere a tempo indeterminato la validità del pass per chi ha avuto la terza dose di “booster”.

Le ultime regole covid del Super Green Pass in Italia 

Con l’ultimo decreto è stata prorogata fino al 10 febbraio la chiusura dei locali notturni, delle discoteche e delle sale da ballo in Italia, insieme al divieto di concerti e feste all’aperto. Il Decreto prevede inoltre:

Mascherine all’aperto

Il mandato delle mascherine outdoor, in scadenza il 31 gennaio, è stato prorogato di 10 giorni e resterà in vigore fino al 10 febbraio – ha riferito l’agenzia di stampa ANSA.

Restrizioni meno stringenti per i viaggi 

L’Italia ha allentato le regole di viaggio per i visitatori dell’UE dal 1° febbraio, eliminando il controverso requisito del governo di un test covid prima della partenza, anche per i viaggiatori vaccinati. Ad oggi tutto ciò che serve per i viaggiatori UE in Italia è un Green Pass valido.

Obbligo  vaccino Covid per gli over 50

Sempre il 1° febbraio il governo ha introdotto una sanzione di 100 euro per tutti gli italiani e gli stranieri over 50 residenti in Italia che non sono stati vaccinati contro il covid-19.

Super Green Pass al lavoro

Dal 15 febbraio tutti i lavoratori pubblici e privati ​​in Italia over 50 potranno accedere al proprio posto di lavoro solo con un Super Green Pass, mentre resta in vigore il vigente l’obbligo di Green Pass base per i lavoratori under 50.

Come scaricare il Green Pass sul cellulare 

Vediamo quindi tutti i modi per ottenere il Green Pass.

Sito nazionale

È possibile scaricare il Green Pass farlo sul sito nazionale dedicato: www.dgc.gov.it. Una volta arrivati ​​alla pagina, viene indicato che per ricevere la certificazione sarà sufficiente munirsi di un codice (Authcode) – generalmente ricevuto tramite sms o email – che certifica la vaccinazione, la guarigione o l’esito di un tampone. Inserendo quel codice e solo i dati della tessera sanitaria, puoi ottenere il Green Pass. 

App Io

Il modo più veloce per ottenere il certificato in digitale è con l’app Io, utilizzata da quasi 12 milioni di cittadini e che negli ultimi giorni sta registrando nuovi picchi di download. Cosa fare? Basta installare l’app Io e accedervi con Spid o Carta d’identità elettronica (Cie). Una volta fatto, riceverai una notifica e sarai avvisato quando sarà disponibile il green pass. 

App immuni

L’app Immuni, utilizzata da quasi 11 milioni di utenti, è stata aggiornata con l’inserimento di una nuova sezione denominata ‘Certificato Covid Digitale UE’. Per ottenere il pass verde è sufficiente scaricare la domanda e inserire un codice – ricevuto via sms o email – che certifica la vaccinazione, la guarigione o l’esito di un tampone.

Fascicolo sanitario elettronico

C’è poi la via del Fascicolo Sanitario Elettronico, a cui si accede con le modalità previste dalle varie Regioni (è necessario essere muniti di SPID).

Medici e farmacie

Chi non ha dimestichezza con gli strumenti digitali può farsi aiutare dai medici di medicina generale, dai pediatri a libera scelta e dalla farmacia, usufruendo della tessera sanitaria.

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Newsletter

Top of the month