Connect with us

INNOVATORS VS COVID-19

Mattia Stevanin, CEO, DROOP S.R.L. : “Dobbiamo farci trovare sempre pronti ai cambiamenti dei cicli economici”

Pubblicato

-

mattia stevanin marco karryco e1590761701389

Abbiamo intervistato Mattia Stevanin, CEO di DROOP S.R.L, che ci presenta il loro servizio “Karryco”, la piattaforma che mette in contatto chi ha l’esigenza di spedire articoli ingombranti o particolari con autotrasportatori, corrieri e padroncini. Ci  racconta anche come la sua azienda sta affrontando l’emergenza epidemiologica da COVID-19.

 

Prima di tutto, come state, lei e la sua famiglia in questo periodo di emergenza COVID-19?

“Grazie per la domanda. Io e la mia famiglia stiamo tutti bene per fortuna e siamo vicini a tutti coloro che hanno sofferto durante questo periodo di emergenza”.

Ci parli di lei, della sua carriera, di come ha fondato questa impresa o di come si è unito al team?

“L’idea di DROOP S.R.L. è nata durante l’ultimo anno di università durante gli studi di Economia. Ho presentato il progetto per la tesi di laurea e dal giorno del conseguimento, mi sono dedicato full time all’impresa. Grazie anche a Marco, il mio socio, il progetto è diventata un’azienda”.

Come innova la vostra azienda?

“Sviluppiamo, gestiamo e commercializziamo applicazione web ad alto valore tecnologico per la logistica. Il nostro primo servizio è Karryco, che basandosi sulla sharing economy permette di spedire merce voluminosa al giusto prezzo e ai trasportatori di aumentare il loro volume di business, saturando i propri mezzi e di conseguenza riducendo le emissioni di CO2″.

In che modo la pandemia da COVID-19 colpisce la vostra attività e come state affrontando questa crisi?

“La pandemia ha colpito principalmente la logistica B2B. Noi, operando principalmente con privati, non abbiamo percepito grandi cali di volumi e anzi molti trasportatori hanno visto in noi un’opportunità per compensare il momentaneo calo di fatturato. Siamo estremamente felici di essere visti come un aiuto e un sostegno in un momento di crisi come questo”.

Avete dovuto fare delle scelte difficili in questa situazione di emergenza ? E quali sono le lezioni apprese?

“Abbiamo dovuto rinunciare a delle opportunità che avrebbero potuto cambiare il corso del nostro business, ma allo stesso tempo ne sono nate di nuove. La lezione più importante è di non adagiarsi mai sugli allori e anzi spingere ancora di più sull’acceleratore nei momenti di tranquillità in quanto non possiamo prevedere in alcun modo crisi come queste”.

Come gestite lo stress e l’ansia in questo periodo e come vi proiettate, voi stessi e la vostra azienda nel futuro

“Cerchiamo di concentrarci su scelte che portino valore sul lungo periodo. Il Covid-19 porterà con se dei cambiamenti, ma rimane sempre un evento di breve periodo che come tutte le crisi precedenti sarà seguito da un periodo di crescita. Ragionare e prepararsi in un ottica di futura normalità permette di posizionarsi meglio rispetto alla concorrenza”.

Chi sono i vostri competitor e come pensate di superare la concorrenza?

“I nostri competitor principali rispetto al nostro servizio Karryco sono Macingo e Spedingo. Stiamo concentrando le nostre energie sul garantire un servizio di qualità al giusto prezzo e nell’assistenza e fidelizzazione dei trasportatori professionisti. Lottiamo attivamente contro l’abusivismo dilagante di trasportatori non in regola che hanno trovato nelle piattaforma concorrenti un’opportunità a discapito di chi lavora seriamente”.

Le sue considerazioni finali su questa emergenza?

“Per quanto riguarda le imprese, dobbiamo farci trovare sempre pronti ai cambiamenti dei cicli economici. Nei momenti di crescita economica è importante accantonare riserve di liquidità per far fronte ai momenti di crisi con più serenità.

Personalmente il COVID-19 mi ha ricordato come le scelte di pochi possano avere un enorme impatto negativo sulla comunità. Dobbiamo combattere il nichilismo e l’egoismo e ricordarci che solo uniti possiamo far fronte a crisi come queste. L’educazione alla responsabilità dell’individuo e la trasmissione di un senso di appartenenza dovrebbero essere il primo obiettivo per ogni Stato”.

Il vostro sito Web

karryco.com

Continua a leggere
Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *