Connect with us

Consulenza

Pietro Alberto Rossi, CEO di STDOUT: “Il mondo dello sviluppo software corre veloce e noi facciamo altrettanto”.

Pietro Alberto Rossi stdout

Prima di tutto, come state, lei e la sua famiglia in questa fase dell’emergenza COVID-19?

Pietro Alberto Rossi: Stiamo bene: fortunatamente non abbiamo avuto contagi in famiglia e per quanto la situazione sia sotto controllo, speriamo di rimanerne fuori.

Ci parli di lei, della sua carriera e di come nasce STDOUT?

Pietro Alberto Rossi: L’azienda nasce dalle ceneri della mia attività da libero professionista. Aumentando i lavori e le diverse competenze richieste, ho avuto necessità di qualcuno che mi aiutasse: la conseguenza naturale è stata aprire l’azienda e assumere in primis le persone che mi hanno aiutato per poi ingrandire il team con altre persone specializzate.

Come innova STDOUT?

Pietro Alberto Rossi: Realizziamo i progetti dei nostri clienti sfruttando le ultime tecnologie disponibili e sempre aggiornate, senza sottovalutare la necessità di produrre piattaforme facili da utilizzare. Il mondo dello sviluppo software corre veloce e noi facciamo altrettanto.

In che modo la pandemia da COVID-19 ha colpito STDOUT e come state affrontando questa crisi?

Pietro Alberto Rossi: La nostra attività è stata colpita su due fronti: sospensione di consulenze continuative e progetti in fase di avvio bloccati o cancellati.

Abbiamo continuato a lavorare da casa in fase di lockdown per la consegna di progetti importanti e tenuto duro fino ad adesso, periodo nel quale le consulenze stanno ripartendo.

Avete dovuto prendere decisioni difficili? E quali sono le lezioni apprese?

Pietro Alberto Rossi: Chiaramente abbiamo dovuto prendere decisioni difficili: rinunciare a qualcosa per tenere più liquidità possibile nelle casse aziendali.

La lezione è stata di tenere sempre un fondo di riserva, in quanto gli stipendi vanno comunque pagati puntualmente, in modo da evitare malumori.

Come gestite lo stress e l’ansia in questo periodo di emergenza sanitaria e come vi proiettate, voi stessi e STDOUT nel futuro?

Pietro Alberto Rossi: Io e lo stress siamo la stessa persona… già da quando ero libero professionista ho imparato a convivere con scadenze, imprevisti e incertezze: fa parte della vita e illudersi che non sia così è sciocco. Materialmente non è cambiato molto.

Chi sono i vostri competitor e come pensate di superare la concorrenza?

Pietro Alberto Rossi: Non mi piace misurarmi con altri competitor e non è il momento di fare paragoni fra aziende: il mercato è ampio e c’è spazio per tutti se si lavora bene.

Il vostro sito Web ?

https://stdoutsrl.it/

Le sue considerazioni finali su questa emergenza?

Pietro Alberto Rossi: Ripartiremo più forti di prima, basta rispettare le regole, comprendere che alcune abitudini prettamente italiane (baci, abbracci, ecc) sono da abbandonare e tutto andrà bene.

 

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter

Informazione pubblicitaria

Top of the month