Connect with us

INNOVATORI VS COVID-19

Simona Dell’Utri, Founder di Bevalory srl ci parla di come la sua azienda sta aiutando i giovani e le famiglie in questo periodo di pandemia

valoryapp

Prima di tutto, come state, lei e la sua famiglia in questa fase 3 dell’emergenza COVID-19?

Simona Dell’Utri : La pandemia ha ridefinito inevitabilmente i ritmi e le priorità di tutti dopo questo lungo periodo sospeso vissuto in isolamento.

La lontananza dai miei cari per tre mesi  ha accentuato il valore dei rapporti interpersonali facendo pulizia di ciò che era superficiale per lasciare spazio solo a ciò che mi mancava veramente.

La psiche è stata messa a dura prova ed ora in questa fase 3 viviamo la dicotomia tra voglia di libertà e paura del contatto con chi non conosciamo.

Da attenta osservatrice mi lascio trasportare dalle sensazioni che provo assaporandone ogni particolare per trovare nuova energia e nuove ispirazioni.

Ci parli di lei, della sua carriera e di come nasce questa idea imprenditoriale? 

valoryappSimona Dell’Utri : Io sono esperta di marketing e comunicazione che dopo esperienze all’estero in aziende vocate all’internazionalizzazione in diversi settori ha deciso a 40 anni di realizzare il suo sogno , dedicarsi ai giovani attraverso lo studio di nuovi strumenti di comunicazione da loro usati

Valory infatti  nasce da uno sguardo attento verso i giovani e verso ciò che loro ci vogliono comunicare in modo più o meno esplicito.

Un treno con un gruppo di ragazzi con il cellulare in mano e un muro che passa veloce con una scritta “voglio un mondo all’altezza dei sogni che ho” (by Ligabue). Da qui un’intuizione! Perchè non trasformare il mondo digitale in uno strumento sicuro e stimolante dove i giovani possano trovare contenuti filtrati, destinati ad un loro coinvolgimento attivo ? perchè non dare loro la possibilità di entrare in contatto con dei professionisti per ricevere delle risposte personalizzate per evitare fake news e risposte generiche?

Così nasce l’idea di usare una piattaforma digitale come acceleratore di abilità personali, e non solo, dedicato alle nuove generazioni.

La Valory Generation racconta le sue passioni attraverso contenuti di valore, attiva percorsi di arricchimento personale per accrescere la consapevolezza in sé stessi e nelle proprie capacità, grazie al confronto con allenatori di successo, guardando al futuro con più positività.

NOI SIAMO NOI VOGLIAMO ESSERE NOI SAREMO

Come innova la vostra azienda? 

Simona Dell’Utri : Attraverso un’attenta analisi dei bisogni dei nostri target B2B2C

– giovani dai 14 ai 29 anni e le aziende, istituzioni che vogliono intercettare un target motivato, sensibile ai temi ambientali, responsabile che chiede fiducia e ha sete di informazioni veritiere.

– partners lungimiranti che offrano prodotti e servizi dal valore aggiunto destinati ai giovani

Tutte queste informazioni vengono poi scomposte in attività strategiche e operative legate all’implementazione dei servizi phygital (on-line e off-line)  che offriamo.

In che modo la pandemia da COVID-19 ha colpito la vostra attività e come state affrontando questa crisi?

Simona Dell’Utri : La nostra realtà orientata all’innovazione digitale non ha subito rallentamenti anzi ha avuto modo di avviare percorsi di digitalizzazione per gli animatori dei percorsi post-scolastici in collaborazione con We School, la piattaforma digitale  per la didattica a distanza, favorendo il proseguo delle attività formative e Valory App per l’apprendimento all’utilizzo  dello strumento social in modo responsabile.

Inoltre abbiamo avviato percorsi digitali a sostegno delle famiglie ( genitori / nonni e figli) con il progetto VALORY4FAMILY , un percorso di sostegno psicologico e motivazionale sviluppato grazie al supporto dei nostri professionisti psicologi e specialisti appartenenti al Team Valory, per fornire alle famiglie strumenti pratici per la gestione di questo “tempo sospeso” da vivere insieme durante e post pandemia.

Avete dovuto prendere decisioni difficili ? E quali sono le lezioni apprese?

Simona Dell’Utri : Il nostro progetto ci porta a prendere decisioni semplici e/o difficili ogni giorno; veniamo a contatto con le storie più disparate, ragazzi che con le loro fragilità ci chiedono comunque un supporto per raggiungere i loro sogni e per noi,  non farli mai sentire soli è la nostra vocazione.

Il nostro metodo é quello di farci le giuste domande per far crescere il nostro ecosistema valoriale giorno dopo giorno e sicuramente la domanda che ci siamo posti in questo periodo è stata “come sostenere i ragazzi dopo questo periodo che li ha messi a dura prova  cancellando le loro abitudini e limitando la loro libertà?

La loro capacità di adattamento è più rapida di quella degli adulti ma gli effetti che questa pandemia ha provocato saranno visibili nei prossimi mesi, per questo insieme al nostro team di professionisti ci siamo preparati per dare risposte concrete con servizi di sostegno in live chat e non solo, a tutti i nostri VALORYERS.

Come gestite lo stress e l’ansia in questa fase 3 dell’emergenza e come vi proiettate, voi stessi e la vostra azienda nel futuro?

Simona Dell’Utri : Per fortuna abbiamo un team di psicologi a nostra disposizione… siamo consci del segno lasciato sulla salute mentale di noi tutti, sui mutamenti che questo difficile momento sta comportando sulla nostra quotidianità, ma allo stesso tempo troviamo questo periodo molto stimolante, noi ci alimentiamo nel creare progetti, come diciamo sempre il futuro é dei giovani,  sono proprio loro che ci proiettano nel futuro e lavoriamo con loro per vedere il futuro.

Chi sono i vostri competitor e come pensate di superare la concorrenza?

Simona Dell’Utri : Nel mondo dei social i protagonisti sono pochi BIG che investono milioni di euro per questo VALORY non si definisce un puro social ma un nuovo modo di vivere il social, un luogo phygital pronto ad accogliere i bisogni di una nicchia di ragazzi che non si identificano nel sistema omologato dei social, ma che si contraddistinguono per sensibilità, entusiasmo e motivazione.

Per Valory l’obiettivo primario è quello di creare un processo virtuoso e responsabile sviluppando alleanze tra giovani e adulti, per generare valore per tutti

Per fare questo dobbiamo farci conoscere in modo virale facendo capire ai nostri partners che attraverso VALORY sostengono il 1° Social Responsabile valorizzando la propria CSR, mentre i giovani diventano protagonisti consapevoli del loro futuro.

Trasformiamo il virtuale in opportunità Reali.

 Un altro progetto ambizioso è quello di poter far conoscere VALORY in tutte le Scuole d’Italia come strumento di supporto allo sviluppo delle soft skills dei propri studenti e all’orientamento digitale grazie a professionisti al loro servizio.

Il nostro servizio inoltre potrà aiutare tutti gli Istituti con il nostro ’help desk a distanza gestito da psicologi iscritti all’ordine , grazie alla collaborazione con il CNOP, per rispondere alle nuove linee guida Covid emanate dal MIUR.

I vostri siti Web?

 www.valoryapp.com

 www.bevalory.com

Le sue considerazioni finali su questa emergenza? 

Simona Dell’Utri : Gestire le emergenze è un dovere delle Istituzioni ma ogni singolo deve essere spettatore attivo e responsabile delle proprie azioni per il bene comune.

 

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter

Informazione pubblicitaria

Top of the month