Connect with us

Notizie

Stare troppo seduti fa male? Ecco la sedia che simula la camminata

Avere una vita sedentaria si sa, porta parecchi problemi. Ad esempio ai muscoli delle gambe, alle anche, ai glutei, senza considerare i dolori alla schiena dipesi soprattutto dalla debolezza muscolare che può, inoltre, influire su strappi e cadute, a differenza di una vita attiva, fatta di sport, camminate e cibo sano.

Pubblicato

-

business care chair clinic 532786

Purtroppo, però, molte persone restano parecchie ore sedute a causa del tipo di lavoro che fanno. Si tratta per l’esattezza di circa un quarto della popolazione mondiale. Ed è per questo che c’è chi ha pensato alla creazione di una sedia che simuli la camminata, capace di adattare la propria forma con costanti microregolazioni e che ha l’obiettivo di ridurre i rischi per la salute.

La novità arriva dal gruppo Jaguar Land Rover che ha messo a punto Morphable, un sedile intelligente, ideato dalla divisione Body Interiors Research, che incorpora nell’imbottitura una serie di attuatori che trasmettono al cervello la sensazione della camminata con regolazioni che potrebbero essere personalizzate individualmente.

I sedili massaggianti sono uno dei dispositivi più apprezzati da coloro che passano molte ore della propria giornata in automobile e dalla loro introduzione negli anni 90’ si sono evoluti sempre di più, sino ad arrivare appunto a Morphable. Le sedute sono dinamiche, trasmettono al corpo e al cervello la sensazione di una camminata: un sistema che contribuisce a ridurre i rischi per la salute. Basti pensare che l’automobilista medio guida settimanalmente per circa 235 chilometri.

Il dottor Steve Iley, Chief Medical Officer di Jaguar Land Rover, capo del progetto Morphable ha dichiarato in occasione della presentazione dei nuovi sedili smart:

La salute delle persone è sempre al centro dei nostri progetti di ricerca. Con la nostra esperienza ingegneristica sviluppiamo i sedili del futuro, dotati di tecnologie inedite per il mondo automobilistico, in grado di contribuire a mitigare un problema che colpisce la gente in tutto il mondo.

Il dottor Iley ha inoltre fornito alcuni utili suggerimenti per la migliore posizione di guida: togliere dalle tasche gli oggetti voluminosi, assumere una corretta posizione delle spalle, mantenere verticale la spina dorsale e utilizzare un supporto per le cosce per ridurre i punti di pressione.

Giornalista

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter


Informazione pubblicitaria

Top of the month