Connect with us

INNOVATORI VS COVID-19

Lorenzo Seritti, fondatore di “Ticketeasy” vuole democratizzare l’accesso ai biglietti di treno e autobus a tutte le categorie d’utenti

Intervista a Lorenzo Seritti, fondatore di Ticketeasy, la piattaforma innovativa dedicata alla compravendita di biglietti del treno in formato elettronico. Grazie a Ticketeasy le persone possono confrontare offerte e prezzi e poi comprare e vendere biglietti in modo semplice, veloce e sicuro!

Ticketeasy LorenzoSeritti1 e1592993241703

Prima di tutto, come state, lei e la sua famiglia in questo periodo di emergenza COVID-19?

“Un periodo difficile per tutti, ma fortunatamente io e la mia famiglia stiamo bene e il contesto è in rapido miglioramento”.

Ci parli di lei, della sua carriera e di come nasce questa idea imprenditoriale? 

“Sono nato a Picerno, un paesino in provincia di Potenza, ma come tanti miei compaesani, per studio, lavoro o piacere il viaggio è presto entrato a far parte della mia vita in maniera strutturale.

Ticketeasy nasce prima di tutto da un’esigenza personale: come tanti studenti fuori sede viaggiavo molto su e giù per l’Italia, particolarmente sulla tratta Milano-Roma, e mi sono trovato più volte nella condizione di non poter più utilizzare biglietti comprati molto tempo prima o di doverli acquistare a prezzi irragionevoli a ridosso della data di partenza.

Cercando sul web mi sono imbattuto in soluzioni alternative che però non erano particolarmente soddisfacenti: si trattava di bacheche online o pagine Facebook, canali semistrutturati che non consentono di gestire tutto il processo in maniera automatizzata, ma costringono l’utente a parlare con uno sconosciuto per vendere o acquistare il biglietto, circostanza che, tra l’altro, non sempre consente al singolo di mettersi al riparo dal rischio di eventuali truffe. Nasce da qui l’idea di creare il primo marketplace elettronico dedicato ai biglietti del treno e degli autobus che includa sia il mercato primario che il secondario”.

Ticketeasy LorenzoSeritti2 1

Come innova la vostra azienda?

“L’innovazione di Ticketeasy è prima di tutto etica: creare la prima community italiana di viaggiatori smart, flessibili e sostenibili. L’obiettivo è democratizzare l’accesso dei biglietti di treno e autobus a tutte le categorie d’utenti, anche quelle che oggi fanno fatica a potersi permettere un Napoli-Milano da 120€ solo andata per viaggiare in un vagone sovraffollato e con la quasi certezza di arrivare in ritardo.

Ticketeasy crea il primo spazio online dove confrontare tutte le offerte del mercato primario e fornisce un’esclusiva area per la compravendita tra utenti (peer-to-peer) di biglietti di seconda mano in tutta sicurezza, il tutto con strumenti avanzati di supporto alle decisioni di acquisto (es. strumenti statistici all’avanguardia che suggeriscono il prezzo di vendita ottimo). In questo modo i nostri clienti possono avere un quadro di informazioni complete e poter dunque acquistare ‘a massima razionalità’ il biglietto preferito e alle condizioni economiche più vantaggiose da un lato e dall’altro possono disporre di un luogo dove poter vendere il proprio biglietto inutilizzato recuperando l’importo investito immediatamente mentre oggi deve accontentarsi al massimo di un buono che viene spesso soggetto a penali e costi occulti.

Inoltre i nostri clienti hanno la possibilità di gestire con facilità e in totale sicurezza tutto il processo: dalla navigazione alla ricerca, dal confronto delle offerte al pagamento, dalla messa in vendita dell’annuncio alla effettiva vendita del biglietto, avvalendosi di un sistema elettronico e garantito contro le truffe”.

In che modo la pandemia da COVID-19 colpisce la vostra attività e come state affrontando questa crisi?

“La crisi ha senz’altro colpito la nostra attività, siamo passati da oltre 1.5k utenti unici al giorno e 100 nuovi utenti registrati al giorno di inizio marzo ai 500 utenti unici e 25 nuovi registrati di oggi. Tuttavia, il trend è in deciso miglioramento e ci aspettiamo nelle prossime settimane di poter riuscire a tornare già alla situazione pre Covid.

Anche perché noi abbiamo reagito al COVID investendo in tecnologia e innovazione e addirittura dal 15 aprile, nel bel mezzo della crisi, abbiamo assunto due dipendenti a tempo pieno, due giovani neolaureati (Elda della Bocconi e Matteo del Politecnico di Milano)”.

Avete dovuto fare delle scelte difficili in questa situazione di emergenza ? E quali sono le lezioni apprese?

“La cosa principale è che di fronte a un problema si provi a trovare una soluzione, investendo sul medio-lungo periodo, il che per quanto possa sembrare una banalità non è esattamente la prima reazione di tutti. Per quanto ci riguarda, abbiamo focalizzato i nostri sforzi in due direzioni: i) un sito rinnovato e arricchito da molte funzionalità (ad es. ora è possibile anche acquistare biglietti degli autobus delle principali compagnie italiane.

Nelle prossime settimane inoltre lanceremo un innovativo programma di cashback che premierà gli utenti più attivi con significativi sconti); ii) le molte variegate attività di marketing digitale che stiamo facendo. Di recente siamo anche finiti in una ricerca dell’Università Bocconi”.

Come gestite lo stress e l’ansia in questo periodo e come vi proiettate, voi stessi e la vostra azienda nel futuro?

“Il team non ha mai smesso di credere nel progetto anche nei mesi più bui, sempre lavorando anche su formazione e aggiornamento. Per premiarli gli ho promesso di portarli un weekend al mare a metà luglio”.

Chi sono i vostri competitor e come pensate di superare la concorrenza?

“Come detto, Ticketeasy si differenzia profondamente dall’offerta attuale delle piattaforme per rivendita biglietti di seconda mano che si posizionano invece esclusivamente a favore della parte venditrice (come le piattaforme di bagarinaggio dei concerti o i gruppi Facebook). Inoltre è l’unico aggregatore di biglietti del mercato primario che offre anche una sezione per il mercato secondario e un set di strumenti di supporto alle decisioni all’avanguardia”.

Le sue considerazioni finali su questa emergenza?

“La pandemia è un evento storico ricorrente, la prossima volta sarà opportuno farsi trovare preparati. Inoltre, il lato positivo è che ha rinsaldato i legami economici tra i Paesi europei che erano nel bel mezzo di una crisi politica senza precedenti”.

Il vostro sito Web?

www.ticketeasy.it

 

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter

Informazione pubblicitaria

Top 9 of the month