Connect with us

INNOVATORI VS COVID-19

Anomaleet : il “vaccino” per le buche stradali

Pubblicato

-

Volfango Politi Anomaleet

Intervista a Volfango Politi CEO e Cofondatore di Anomaleet, il “vaccino” per le buche stradali.

Prima di tutto, come state, lei e la sua famiglia in questa fase dell’emergenza COVID-19?

Volfango Politi: Buongiorno, fortunatamente stiamo molto bene, grazie, anche se personalmente ho trascorso il periodo di chiusura per la quarantena a Seriate a Bergamo nel silenzio interrotto dal suono di campane a morto e di sirene di ambulanze che correvano negli ospedali.

Una occasione per riflettere molto e rimettere molte cose in discussione.

Ci parli di lei, della sua carriera e di come nasce Anomaleet?

Volfango Politi: Io sono un diplomato con formazione artistica, ho un curriculum ricco di esperienze diversificate molto tra loro che mi vede prima disegnatore, grafico, illustratore e successivamente approdato nel mondo della tecnologia grazie ad una esperienza imprenditoriale con internet service provider approdando successivamente verso aziende e soluzioni nel mondo IBM.

L’idea la ebbi casualmente, viaggiando sulla mia auto incappando in una anomalia stradale che mi fece pensare ad un algoritmo applicativo per una prevenzione intelligente.

Condivisi questa idea con l’azienda per la quale stavo collaborando, ma poi dopo qualche anno mi ritrovai cacciato dall’azienda.

Rimasi solo con la mia idea, ed ebbi il coraggio di ripartire da zero con due amici gemelli (Mauro e Michele Sala), attuali soci, e da quell’idea abbiamo cominciato a fatturare i primi contratti.

Anomaleet è la soluzione per il censimento automatico delle anomalie della strada.

(Buche, Screpolature, Giunti, Tombini non a Livello e Radici fuori terra)
La nostra piattaforma usa un sistema di sensori mobili attivi 24 ore su 24 in grado di monitorare automaticamente il livello di ammaloramento del manto stradale.

L’analisi dei dati raccolti è propedeutica per una nuovo approccio di intervento organizzato per priorità di: Criticità, Pericolosità, Sinistrosità e Predittività.

Il risultato è un’ottimizzazione importantissima dei costi relativi alla gestione delle segnalazioni, alla manutenzione ai risarcimenti e al premio assicurativo dedicato ed ai sinistri generati dalle anomalie stradali.

Abbiamo già avviato diverse attività per conto di Comuni e Province con risultati molto interessanti permettendo così delle ottimizzazioni dei costi.

Come innova Anomaleet?

Volfango Politi: Abbiamo le idee molto chiare in merito che spaziano i diversi settori, dal cloud, alla blockchain all’intelligenza artificiale e modelli in grado di automatizzare analisi predittive per proporre soluzioni proattive finalizzate alla prevenzione stradale e allo stato di ammaloramento dell’asfalto.

Abbiamo confezionato diverse tipologie di soluzioni e servizi che sono risultati, in diversi casi, un po’ avanti rispetto alle aspettative attese.

In che modo la pandemia da COVID-19 ha colpito Anomaleet e come state affrontando questa crisi?

Volfango Politi: La pandemia non ci ha colpito direttamente, i nostri processi per implementare le nostre soluzioni sono conformi ai protocolli anti covid, garantendo sempre la massima sicurezza per tutti i nostri clienti.

Ma le notizie che vengono passate hanno terrorizzato la maggior parte della popolazione e con loro molti nostri interlocutori che oggi sono ancora disorientati e quindi in difficoltà a dare seguito ai progetti avviati e o in fase di avviamento.

Questa psicosi ha bloccato per ora, rallentando, i ritmi che avevamo modulato e lo sforzo nel farli ripartire è indescrivibile.

Avete dovuto prendere decisioni difficili ? E quali sono le lezioni apprese?

Volfango Politi: le decisioni sono molte, navighiamo a vista, cerchiamo di mantenere una rotta costante e siamo costretti a modificare il nostro itinerario evitando le “buche”… abbiamo capito che il sistema Italia ha “spento i motori” e si sta fermando… la preoccupazione è che si possa incagliare e che poi diventerà impossibile sbloccare.

Un effetto domino che sgretolerà un sistema già difficile ed incapace di reagire.

Nel nostro piccolo abbiamo sviluppato nuove soluzioni all’avanguardia, ma in questo momento è difficilissimo da mostrare e far comprendere…

La priorità del Covid è ormai la nuova parola d’ordine quasi diventata una scusa più che giustificata.

Come gestite lo stress e l’ansia in questo periodo di emergenza sanitaria e come vi proiettate, voi stessi e Anomaleet nel futuro?

Volfango Politi: La migliore cosa è mantenere la giusta lucidità… Anomaleet, essendo così snella, ha acquisito una capacità di resilienza notevole, ci sono momenti di sconforto che successivamente vengono risolti da piccole opportunità che rigenerano gli animi.

Personalmente ho sempre visto Anomaleet come il progetto di riferimento nazionale e internazionale, vedo la nostra società controllata da una multinazionale che ne controllerà le quote e che ci farà evolvere in un mercato più ampio.

vedo l’opportunità di strutturare un progetto con delle potenzialità incredibili che oggi, purtroppo sono sostenute solo dalla fede e la grande dedizione dei 3 soci.

Chi sono i vostri competitor e come pensate di superare la concorrenza?

Volfango Politi: Ad oggi ci sono stati pochi attori, ne ho incontrati nel mondo accademico, con i quali abbiamo anche condiviso alcuni progetti… ultimamente ho notato nuove iniziative che stanno nascendo, non conosciamo la loro tecnologia ma sono sicuro che è un segnale forte, da non temere, ma da non sottovalutare e a conferma dell’idea del progetto che pensai ben 8 anni fa’.

Link utili :

Le sue considerazioni finali su questa emergenza?

Volfango Politi: Non sono un negazionista, riconosco la gravità della pandemia, sono però dell’idea che la gestione è discutibile, le vittime in Italia sono superiori a quelle che ci vengono illustrate, ci sono vittime indirette, che a breve non sapranno più come arrivare a fine mese e che verranno aggredite da un virus fiscale anche più nocivo.

Tante promesse per sostenere le attività e le persone, ma quello che abbiamo ricevuto sono solo ostacoli sempre più difficili da superare, mettendo a dura prova la nostra resistenza e determinazione.

L’unico successo sarà, superare indenni questo momento.

 

Co-Founder & COO di Startup.info, appassionato del mondo Innovazione e Startup.

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter


Informazione pubblicitaria

Top of the month