Connect with us

INNOVATORI VS COVID-19

Luigi Menaggia, CEO di VinoinVigna : “Dobbiamo riprendere coscienza del valore del tempo”.

VinoinVigna offre agli enoappassionati, winelover o semplicemente entusiasti la possibilità di avere in affitto per un’annata i filari di Vite.

Pubblicato

-

Luigi Menaggia scaled

Prima di tutto, come state, lei e la sua famiglia in questo periodo di emergenza COVID-19?

“Fortunatamente a livello familiare stretto entro il primo grado non è stato colpito nessuno ma abbiamo avuto perdite di parenti a noi cari comunque.

A livello lavorativo ci siamo dovuti rapportare, come tutti, con delle dinamiche nuove e cercare degli spiragli per poter continuare a portare avanti le attività familiari, essendo una famiglia che ha da sempre portato avanti progetti imprenditoriali con la propria forza”.

Ci parli di lei, della sua carriera e di come nasce questa idea imprenditoriale ?

“Sono il Fondatore e CEO di VinoinVigna, mi occupo di tutto quello che è l’operatività e la parte gestionale del progetto essendo in una fase embrionale, il che rende tutto molto stimolante ma allo stesso tempo molto difficoltoso. Apprendendo come una spugna tutte le nozioni e gli insegnamenti ricevuti durante il lavoro spalla-spalla dal mio nucleo familiare ho deciso di intraprendere questa strada in autonomia.

Partendo da un’esigenza di vendite della Cantina di famiglia e servendo vino come Sommelier AIS ho capito che c’era uno spazio inesplorato per andare a soddisfare il bisogno delle cantine e dei clienti finali, ossia tagliare completamente la filiera classica e portare i clienti in vigna e in cantina, facendoli prendere parte ad un’annata vera e propria: prima in vigna e poi in cantina. Crediamo fortemente che il futuro, se non il presente, sarà esperienziale e basato su valori da riscoprire che stanno scomparendo, non basterà più comprare un prodotto o usufruire di un servizio”.

Come innova la vostra azienda?

“In una filiera come quella del vino, partendo dalla cantina fino al tavolo di un ristorante si perdono tanti passaggi. Attraverso la nostra piattaforma sarà possibile gestire l’annata dei propri filari vitati nelle aziende agricole partner, ma non in maniera remota o digitale ma con un focus che permetta alle persone di poter prendere parte al processo produttivo a 360° partecipando alle giornate operative. Riusciamo a soddisfare più bisogni contemporaneamente: passione per un mondo che in questo periodo ha molta trazione, voglia di evasione tramite un’esperienza che lascia il segno e in più lascia anche un prodotto e di conseguenza consapevolezza. Cosa che nel mondo del vino sta venendo sempre di più a mancare… Senza contare tutti i vantaggi che offriamo alle cantine partner”.

In che modo la pandemia da COVID-19 colpisce la vostra attività e come state affrontando questa crisi?

“La pandemia ha creato una squarcio temporale che ci ha fatto saltare la partecipazione ad un percorso di accelerazione finalizzato ad un investimento, in aggiunta la seconda settimana di Marzo è saltato un altro appuntamento con un Business Angel con il quale c’erano ottime premesse. Nulla è perso e ne siamo consapevoli, ma questo stop forzato ha interrotto un’escalation di eventi positivi di cui ne eravamo entusiasti.

Abbiamo cercato opportunità in problemi e siamo riusciti comunque a trovare un piccolo spazio per crescere e portare avanti il progetto in questa fase seppur embrionale, abbiamo fatto il massimo coi nostri mezzi”.

Avete dovuto fare delle scelte difficili in questa situazione di emergenza ? E quali sono le lezioni apprese?

“Essendo la startup in una fase embrionale non ci siamo confrontati con le difficoltà come realtà più strutturate ed avendo una gestione più agile, non abbiamo fatto scelte impossibili, solo tante rinunce. La lezione più grande è l’empatia che abbiamo dovuto mettere in campo con i nostri clienti gestendo al massimo la situazione per creare una sinergia che favorisse tutti, dai pagamenti al proseguimento digital dell’esperienza”.

Come gestite lo stress e l’ansia in questo periodo e come vi proiettate, voi stessi e la vostra azienda nel futuro?

“Abbiamo gestito queste sensazioni cercando di incanalarne in un flusso positivo e stimolante, ovviamente ognuno di noi con i dovuti limiti e caratteristiche personali.

Nel futuro prossimo stiamo cercando di modificare il nostro approccio in relazione a quello che abbiamo appena passato tutti, la percezione dei clienti è cambiata così com’è cambiata la nostra e ci dobbiamo relazionare in maniera proattiva e positiva. Siamo comunque fiduciosi ed entusiasti di poter ripartire seppur con un ritmo più lento ma che comunque ci fa ben sperare”.

Chi sono i vostri competitor e come pensate di superare la concorrenza?

“I nostri competitor sono tutte quelle iniziative enoturistiche che coinvolgono tutta la filiera, dal campo alla bottiglia, perlopiù offerte turistiche a pacchetti. Supereremo la concorrenza puntando sulla personalizzazione dell’esperienza, su quello che restituisce ai nostri clienti in termini emozionali e sui vantaggi che siamo in grado di garantire con i nostri clienti B2B, ossia le cantine.

In questa fase stanno soffrendo molto e noi proponiamo un servizio molto interessante e adattabile per ogni esigenza e struttura”.

Le sue considerazioni finali su questa emergenza?

“Questo virus e tutto quello che gravita intorno ad esso ha messo un punto molto deciso sullo stile di vita che adottavamo prima. Ci siamo confrontati con dinamiche e situazioni del tutto nuove, hanno messo a dura prova il nostro operato fino a quel momento. Dobbiamo rivedere il modello generale, riprendendo il concetto espresso in un’altra risposta: il futuro è il passato, ma non in termini di tecnologie e sviluppo, ma in termini di qualità della vita con ritmi umani. In conclusione penso dobbiamo riprendere coscienza del valore del tempo perché spenderlo nel modo in cui vogliamo è una delle poche soddisfazioni e gratificazioni che possiamo prenderci”.

Il vostro sito Web?

www.vinoinvigna.com

 

Co-Founder & COO di Startup.info, appassionato del mondo Innovazione e Startup.

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter


Informazione pubblicitaria