Connect with us

INNOVATORS VS COVID-19

Mattia Gurini, Yugen : “Abbiamo capito l’importanza del nostro servizio in tutte le sue sfumature”

Pubblicato

-

mattia gurini yugen.menu

“Abbiamo sposato la causa dell’innovazione quando abbiamo deciso di intraprendere questa avventura, e la disgrazia che stiamo vivendo non era certo un motivo per tirarsi indietro ma anzi, per rimettersi in gioco.”  Parla a Startup.Info, Mattia Gurini, Co-Founder & CEO di Yugen, il tuo ristorante a domicilio.

 

Prima di tutto, come state, lei e la sua famiglia in questo periodo di emergenza COVID-19?

“Fortunatamente, ne io ne la mia famiglia siamo stati colpiti in prima persona dal virus”.

 

Ci parli di lei, della sua carriera, di come ha fondato questa impresa o di come si è unito al team?

“Sono un ragazzo di classe ’95, nato e cresciuto a Sondrio in Valtellina.

Da sempre appassionato di innovazione digitale, ho approcciato il mondo imprenditoriale uscito da scuola, lavorando ad una piattaforma di vendita di servizi legati al mondo enogastronomico e turistico qui in Valtellina.

Una scelta difficile che mi ha portato un bel bagaglio esperienziale! Due anni dopo ho iniziato un progetto nel mondo del delivery di materie prime a km0, che mi ha poi portato alla fondazione di Yugen – il ristorante a casa tua, la prima dark kitchen sul territorio valtellinese”.

 

Come innova la vostra azienda?

“Abbiamo un approccio all’innovazione soprattutto per via dei canali che utilizziamo.

Il prodotto che trattiamo è anzi molto tradizionale: la più semplice forma di cucina con materie prime selezionate e di qualità. Vendiamo però attraverso un sito web che ci permette una comunicazione digitale a 360 gradi.

La formula dell’e-commerce ci permette di essere una realtà scalabile legata non solo al territorio, ma con delle forti radici di appartenenza”.

Yugen – il tuo ristorante a domicilio

Finalmente apre anche a #Sondrio il primo #fooddelivery! 😍Anche a te è capitato di avere il frigorifero vuoto, o non avere voglia di cucinare? 😨Da oggi non è più un problema 💘Visita il sito www.yugen.menu, scegli il piatto che preferisci, e aspetta comodamente a casa tua!#comingsoon

Posted by Yugen – il ristorante a casa tua on Monday, February 25, 2019

 

In che modo la pandemia da COVID-19 colpisce la vostra attività e come state affrontando questa crisi?

“La pandemia da COVID-19 fortunatamente non ci ha colpito direttamente, non essendo stati soggetti a chiusura forzata.

Ci ha invece permesso di essere riconosciuti anche dai più scettici riguardo la digitalizzazione (soprattutto nel mondo della ristorazione) aiutandoci ad aumentare il nostro pacchetto clienti.

Non è certamente stato un periodo facile, anche per via dello stress e dell’improvvisa variazione della domanda, ma siamo stati tra i pochi a non aver subito effetti negativi e per questo siamo molto grati, tra tutti anche e soprattutto al personale sanitario”.

 

Avete dovuto fare delle scelte difficili in questa situazione di emergenza ? E quali sono le lezioni apprese?

“La scelta di rimanere aperti nonostante la paura di eventuali contagi si è bilanciata con la sensazione di stare facendo qualcosa di utile per la comunità. Abbiamo continuato il nostro servizio anche e soprattutto per mostrare la nostra vicinanza alle persone impossibilitate o messe in difficoltà in azioni prima considerate quotidiane, come andare a fare la spesa o al ristorante.

Abbiamo lavorato tanto con un pubblico di anziani e persone che continuavano a lavorare in ufficio, lontane da casa.

Abbiamo capito l’importanza del nostro servizio in tutte le sue sfumature”.

 

Come gestite lo stress e l’ansia in questo periodo e come vi proiettate, voi stessi e la vostra azienda nel futuro?

“Da ogni problema, da ogni difficoltà, cerchiamo sempre di trarre gli aspetti positivi: non significa anche questo fare impresa?

Abbiamo sposato la causa dell’innovazione quando abbiamo deciso di intraprendere questa avventura, e la disgrazia che stiamo vivendo non era certo un motivo per tirarsi indietro ma anzi, per rimettersi in gioco.

Dare una scelta di prodotti ancora più ampia, migliorare la logistica, inserire altri membri nel team, sono state le sfide più ardue di questo periodo. Ne usciamo arricchiti e fiduciosi di un futuro che sappia dare a tutte le aziende i giusti mezzi per farcela, anche sugli errori del passato che siamo stati costretti a correggere”.

 

Chi sono i vostri competitor e come pensate di superare la concorrenza?

“Dove siamo ora, a Sondrio, non abbiamo dei veri e propri competitor, essendo gli unici ad approcciarci quasi esclusivamente al mondo del delivery, fuori da qui però la concorrenza è tanta.

Questo non ci spaventa ma anzi ci da l’occasione di enfatizzare ancor di più i nostri punti di forza: provenienza e qualità delle materie prime, un’offerta in continua evoluzione ed un approccio alla tradizione che vede nell’innovazione digitale il suo pilastro portante.

Siamo un team giovane ed innamorato del proprio lavoro, la nostra intenzione è quella di creare un sistema replicabile che ci permetta di portare la ristorazione di qualità a domicilio, anche fuori dall’Italia”.

 

Le sue considerazioni finali su questa emergenza?

“Al di là dell’impegno delle istituzioni, abbiamo apprezzato la forza con cui ha reagito la maggior parte della comunità a delle restrizioni cosi forti, ma indispensabili per il superamento di una situazione così catastrofica.

Le situazioni così estreme fanno emergere nuovi mercati e variano quelli esistenti, ci mettono alla prova sia come imprenditori, che come lavoratori, e come cittadini. Ci siamo riscoperti parte di una stessa famiglia, con le stesse difficoltà e le stesse paure.

Siamo stati spaventati, arrabbiati e speranzosi, ma innovazione significa anche comunità, collettivismo.

Lavorare per un bene comune”.

 

Il vostro sito Web?

www.yugen.menu

 

Continua a leggere
Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *