Connect with us

App mobile

Riccardo Maggioni ci parla di Snowit: L’app perfetta per chi ama sciare

Pubblicato

-

Riccardo-Maggioni-Snowit

Come state, lei e la sua famiglia?

Riccardo Maggioni: Bene grazie, fortunatamente stiamo bene, nonostante il momento difficile che tutti noi stiamo vivendo e che ci tocca da vicino.

Ci parli di lei, della sua carriera e di come nasce questa idea imprenditoriale.

Riccardo Maggioni: Quando ero un bambino, quando mi chiedevano che lavoro avrei voluto fare da grande, rispondevo “l’imprenditore” e così alla fine è stato!

La mia carriera professionale è iniziata nelle più grandi società di consulenza, prima in Accenture Digital e poi in Boston Consulting Group, dove ho conosciuto Pasquale Scopelliti, con cui ho co-fondato Snowit, la prima piattaforma digitale che aggrega tutti i servizi legati agli sport invernali e alla montagna, un unico marketplace in cui è possibile prenotare dall’albergo allo skipass, dalle lezioni di sci al noleggio dell’attrezzatura, fino ad un gran numero di esperienze benessere, gourmet e adrenaliniche.

L’idea è nata dalla constatazione che il settore turistico invernale registrava una bassissima digitalizzazione dei servizi; vari studi e ricerche di mercato, però, prevedono che nei prossimi anni esso sarà interessato da una profonda trasformazione digitale, quindi abbiamo scommesso sul processo di innovazione in questo settore. E poi Snowit rappresenta l’unione delle nostre due grandi passioni: quella per il digitale e quella per lo sci (io) e per lo snowboard (Pasquale): io praticamente ho imparato a sciare prima che a camminare!
Dopo averne fiutato le potenzialità, forti anche del fatto che la maggior parte delle attrattive del mercato del turismo invernale sono ubicate proprio in Italia e sulle Alpi, abbiamo fondato la start-up e abbiamo deciso di dedicarci ad essa a tempo pieno, per farla diventare la principale travel agency digitale dedicata alla montagna e agli sport invernali.

Come innova Snowit?

Riccardo Maggioni: Snowit innova principalmente sotto due aspetti. Il primo consiste nell’innovazione di servizio per il cliente, siamo stati capaci di innovare un settore scarsamente digitalizzato e renderlo più facilmente fruibile agli utenti finali, che su Snowit possono trovare tutti i servizi, integrati, di cui hanno bisogno per un perfetto soggiorno in montagna.

Il secondo punto è relativo al modello che offriamo ai nostri partner per vendere online i loro prodotti: tanti piccoli partner, come ad esempio i negozi di noleggio attrezzatura e le piccole scuole sci, non hanno le competenze e i tool per offrire, da soli, i propri prodotti su una piattaforma digitale. E oltre a dare loro un marketplace digitale, offriamo loro anche la promozione sui nostri media channel, su un ecosistema di canali sociali seguito da circa 700.000 utenti, amanti della montagna.

Riccardo-Maggioni-Snowit

In che modo la pandemia da COVID-19 ha colpito Snowit e come state affrontando questa crisi?

Riccardo Maggioni: La pandemia ha avuto un impatto sostanziale sulla nostra attività, perché le misure restrittive messe in atto dal governo per il contenimento della pandemia, tra cui la mancata riapertura degli impianti sciistici e la chiusura dei confini tra regioni, di fatto non consentono alle persone di organizzare una vacanza sulla neve e di conseguenza i nostri volumi di vendita si sono drasticamente abbattuti.

Affrontiamo questa crisi con coraggio e determinazione a superarla, continuando a credere nella digitalizzazione del settore del turismo invernale e confidando che, una volta rientrata la crisi sanitaria, le persone potranno riprendere ad andare in montagna e a praticare i loro sport preferiti, sempre più grazie ai nostri servizi. Infatti abbiamo lavorato con i nostri partner mettendo a loro disposizione diversi strumenti tecnologici per gestire il contingentamento degli ingressi alle aree sciistiche e fornendo ai clienti la possibilità di prenotare l’accesso al comprensorio in maniera integrata e digitale, speriamo possa servire presto.

Avete dovuto prendere decisioni difficili? E quali sono le lezioni apprese?

Riccardo Maggioni: Sì, abbiamo preso la coraggiosa decisione di cercare di preservare più possibile tutto il team di Snowit – contiamo oggi uno staff di oltre 20 persone – come se il business fosse running e non ci fosse una pandemia in corso, ma la situazione non sarà sostenibile in eterno…

Sì, la pandemia ci ha anche insegnato molto, ci ha obbligato a inventare un piano B e a metterlo in pratica velocemente, a trovare delle soluzioni repentine, perché l’emergenza Covid si è abbattuta come un uragano su quanto avevamo previsto e pre-organizzato, abbiamo dovuto attivare una capacità di resilienza molto forte, modificando i nostri comportamenti e le nostre abitudini di vita, adattandoci a una prospettiva di vita e di business del tutto nuova e impossibile da prevedere.

Come gestite lo stress e l’ansia in questo periodo di emergenza sanitaria e come proiettate, voi stessi e Snowit nel futuro?

Riccardo Maggioni: Un buon imprenditore deve saper gestire gli imprevisti e l’ansia che ne può derivare: oggi ci troviamo a dover affrontare una pandemia globale, ma la vita di un imprenditore è disseminata di imprevisti di ogni tipo e continueranno ad esserci anche una volta che l’emergenza Covid sarà rientrata, l’incertezza fa parte del mestiere e deve essere gestita al meglio.

Nel futuro, come ho già detto, ci proiettiamo volentieri perché Snowit è una scommessa sul futuro delle vacanze sulla neve, in linea con un trend che caratterizza tutto il mondo travel in generale, per cui è ormai prassi abituale prenotare online un aereo, un transfer, un’auto a noleggio o un albergo. Siamo forti della consapevolezza che la digitalizzazione è un processo che sta interessando e interesserà sempre di più le nostre vite, ormai non può più essere considerato un corollario, e da questo punto di vista la pandemia ci sta anche aiutando, accelerando la penetrazione del digitale nella vita delle persone.

Chi sono i vostri competitor e come pensate di superare la concorrenza?

Riccardo Maggioni: Abbiamo dei competitor a livello internazionale ma sono per lo più verticali, specializzati cioè in un singolo servizio disponibile anche su Snowit. Per esempio la francese Skiset è molto forte e conosciuta nel settore del noleggio attrezzatura sci e scarponi, oppure l’austriaca Checkyeti è attiva nella prenotazione soprattutto di lezioni di sci e snowboard, oltre che di altre attività da fare sulla neve, penso poi anche a Skitude, azienda spagnola per l’acquisto di skipass online che recentemente si è quotata in borsa sul mercato norvegese. Snowit è l’unica però ad offrire tutti questi servizi integrati in un’unica piattaforma ed è questo il nostro vantaggio competitivo per superare la concorrenza.

Link utili:

www.snowitexperience.com

Le sue considerazioni finali su questa emergenza?

Riccardo Maggioni: Mi auguro, come tutti, che l’emergenza Covid 19 possa rientrare presto, perché troppe persone hanno perso la vita, la salute e il lavoro in conseguenza di ciò, penso comunque che sia importante sempre mantenere una visione di ampio respiro e a lungo termine, per non ritrovarci a fine pandemia disorientati e impreparati, avendo soltanto gestito l’emergenza e senza un progetto da portare avanti. Personalmente poi spero che potremmo tornare tutti a viaggiare presto in sicurezza e a goderci delle belle giornate sulla neve!

 

Co-Founder & COO di Startup.info, appassionato del mondo Innovazione e Startup.

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter


Informazione pubblicitaria

Top of the month