Connect with us

Risorse

10 migliori alternative social a Facebook per il tuo marketing digitale

Pubblicato

-

10 migliori alternative social a Facebook per il tuo marketing digitale

Sei alla ricerca di una buona alternativa a Facebook per il tuo marketing digitale? I motivi per trovare un’alternativa a Facebook sono tanti e sempre più utenti cercano di evitare il gigante californiano dei social media. Ecco 10 valide alternative a Facebook.

1. Minds

La piattaforma di social media Minds adotta un approccio moderno. Invece di essere archiviate sui server dell’azienda, tutte le informazioni vengono archiviate decentralizzate in una blockchain. Inoltre, Minds è tutto incentrato sulla trasparenza; il suo codice è open source e può essere visualizzato da qualsiasi esperto.

Su Facebook, i buoni contenuti tendono ad essere premiati tramite “Mi piace”. Minds adotta un approccio diverso. Gli utenti raccolgono token scambiati per espandere il proprio profilo, ad esempio per aumentare la propria copertura. Collegando contenuti e criptovalute, Minds persegue un’idea che il mondo dell’arte sta esplorando con gli NFT. Minds è monetizzato in parte attraverso abbonamenti a pagamento che sbloccano opzioni aggiuntive.

2. Snapchat

Snapchat è probabilmente la rete di social media mainstream meno compresa. Quando i contenuti non durano più di un giorno e non c’è un feed tradizionale da scorrere, molte aziende semplicemente non “capiscono”. Allora, cos’è Snapchat? In poche parole, è in parte app di messaggistica multimediale e in parte social network. Gli utenti “chattano” con gli amici inviando loro brevi clip video, animazioni e foto chiamate.

L’aspetto del social networking è Snapchat Stories, il formato pionieristico della piattaforma che da allora è stato copiato adottato da Facebook e Instagram. Tuttavia, le caratteristiche uniche di Snapchat lo hanno reso il regno della giovinezza. In effetti, ci sono più di 203 milioni di utenti Snapchat attivi ogni giorno in tutto il mondo e un enorme 71% di loro ha meno di 34 anni. In conclusione: se stai facendo marketing alla Generazione Z o ai Millennial, probabilmente non c’è posto migliore per raggiungerli di Snapchat.

3. Instagram

Instagram ha registrato una crescita massiccia negli ultimi anni e ora ha più di un miliardo di utenti attivi mensili. Inoltre, più della metà degli utenti di Instagram visita la piattaforma almeno una volta al giorno, rendendola una brillante alternativa a Facebook.

Questo canale pubblicitario è ideale anche per coloro che desiderano espandersi a livello internazionale, poiché l’80% della base di utenti della piattaforma vive al di fuori dell’Italia.

Non sorprende che la maggior parte degli utenti di Instagram siano Millennials. In effetti, il 31% degli utenti di Instagram ha tra i 18 e i 24 anni e il 30% tra i 25 e i 34 anni.

 

4. Vero

Un’interessante alternativa a Facebook che è stata rilasciata nel 2015, ma ha visto solo di recente un enorme afflusso di nuovi utenti, è il social network Vero. Non solo le efficaci campagne di influencer hanno giocato un ruolo importante, ma anche l’attuale offerta di abbonamento gratuito a vita ha conquistato gli utenti.

Sebbene Vero sia per molti aspetti simile a concorrenti come Facebook e Instagram (profilo, struttura, sequenza temporale, feed di notizie), la piattaforma offre alcuni interessanti punti di forza unici: i messaggi nella sequenza temporale non sono prefiltrati da un algoritmo, ma appaiono in ordine cronologico. I contatti possono anche essere suddivisi in quattro categorie: “follower”, “conoscenti”, “amici” e “amici intimi”.

5. Clubhouse

Un mix di Messenger e podcast: l’app Clubhouse attira gli utenti grazie a funzionalità innovative e alla promessa dell’esclusività. La piattaforma si basa sull’uso dell’audio. Mentre Facebook si basa su immagini e testo, Clubhouse consente agli utenti di parlare tra loro. Gli utenti possono aprire le proprie chat room per concentrarsi su un argomento specifico. Possono moderare discussioni o parlare di eventi con gli altri.

L’app è stata originariamente progettata per le chat di lavoro tra i dipendenti della Silicon Valley. Da allora, l’ampiezza degli argomenti sull’app si è ampliata enormemente. Ciò è in parte guidato da influencer che sono invitati sulla piattaforma per avviare le proprie chat room.

6. Reddit

Il cosiddetto aggregatore di notizie social Reddit è un’alternativa consolidata a Facebook. Il modo in cui funziona è semplice: gli utenti condividono contenuti che possono essere votati in alto o in basso da altri. Questo promuove contenuti interessanti mentre i pezzi noiosi scompaiono rapidamente. Un incentivo per questo sono i punti Karma. Gli utenti con un numero maggiore di questi punti virtuali sono più rispettati su tutta la piattaforma.

Il sito Web è suddiviso in sotto-forum, i cosiddetti Subreddits. In termini di categorie, i Subreddit possono essere trovati per quasi tutti gli argomenti di interesse. Dai meme alla cultura popolare, dagli affari alla politica, gli utenti possono scambiare opinioni su qualsiasi cosa.

7. MeWe 

MeWe è attualmente il più praticabile dei concorrenti di Facebook, in base ai numeri. MeWeha raccolto 2,5 milioni di nuovi utenti nell’ultima settimana, secondo l’azienda. Questa piattaforma include molte delle stesse funzionalità di Facebook, come gruppi, conversazioni private, tag, autorizzazioni per i contenuti e persino alcuni extra come l’archiviazione su cloud e profili personalizzati per diversi gruppi.

Sebbene l’interfaccia utente e il conteggio degli utenti la mettano tra i principali concorrenti di Facebook, MeWe non è open source o decentralizzato, il che potrebbe allontanare le persone che non vogliono fidarsi di una singola azienda.

8 Twitter

Hai deciso di lasciare Facebook alla ricerca di una nuova piattaforma di social media per il tuo digital marketing? Puoi migrare su Twitter che ha oltre 300 milioni di utenti attivi mensili che twittano su cosa sta succedendo nel mondo.

Le notizie quasi in genere vengono pubblicate prima su Twitter, poi su Facebook e su altre piattaforme di social media. A causa del gran numero di professionisti dei media che utilizzano il servizio, gli utenti di questo social network hanno l’insolita opportunità di connettersi direttamente con editori e giornalisti.

9. LinkedIn

Probabilmente hai sentito parlare di LinkedIn come piattaforma affidabile per chi cerca lavoro e reclutatori. Sebbene LinkedIn non sia un ottimo sostituto di Facebook per i pettegolezzi, è un buon punto di partenza per il tuo digital marketing.

Con una nuova attenzione al feed delle attività, all’aggiunta di post multimediali e persino alle storie, negli ultimi anni è anche maturato in un solido social network. È una fantastica piattaforma di social media per chiunque sia interessato a pubblicare e leggere su affari, finanza, immobili e altri argomenti legati al business.

10. YouTube

YouTube ora ha quasi 1,8 miliardi di utenti attivi mensili. È il servizio più popolare di Google, con gli spettatori che guardano più di 1 miliardo di ore di video ogni giorno. Vale la pena esplorare questo canale pubblicitario, soprattutto perché si prevede che i contenuti video reclameranno l’80% di tutto il traffico web.

Quando si tratta di marketing, YouTube è un’alternativa adatta a Facebook, con targeting avanzato, funzionalità di remarketing e molte altre funzionalità.

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Newsletter



Top of the month