Connect with us

Risorse

Carte di Credito per minorenni: perché sono utili e quale scegliere

Pubblicato

-

carte di credito per minorenni

Perché sono utili le carte di credito anche per i nostri figli? Come scegliere la migliore carta di credito per minorenni? Ecco alcuni suggerimenti.

L’utilizzo delle carte di credito sta spopolando sempre di più anche tra i giovanissimi, questo perché si tratta di utili strumenti di pagamento, pratici e comodi soprattutto in tempo di pandemia e quasi tutte le banche si sono adeguate alla richiesta del mercato, estendendo questa possibilità anche ai minorenni, tra i 14 e i 18 anni non ancora compiuti e sono in alcuni dagli 11 ai 12 anni.

Molti genitori potrebbero sentirsi in apprensione, nel lasciare la carta di credito ai figli ma possiamo darti alcuni consigli per scegliere al meglio una carta di credito adatta alle esigenze dei minorenni.

Partiamo dall’idea che dare una certa quantità di denaro contante ai nostri figli potrebbe essere pericoloso perché potrebbero smarrirlo oppure potrebbero essere derubati. La carta potrebbe evitare questi problemi, soprattutto in caso di gite scolastiche.

Una soluzione potrebbe essere la carta prepagata che è un modello di carta di pagamento il cui credito non è detratto dal conto corrente bancario, ma direttamente dai fondi correnti ricaricati sulla carta, dunque non è collegata a un conto corrente.

Questo tipo di carta può essere utilizzata da un minorenne, anche se è necessario che un adulto faccia da garante al momento dell’attivazione, fornendo anche i propri dati. Quindi, prima del rilascio, la carta includerà il consenso firmato dai genitori.

Esistono poi delle carte pensate appositamente dalle banche per i minorenni. Vediamo insieme quali!

La carta prepagata per minorenni proposta dalla banca UniCredit è la UnicreditCard Click, il cui costo di emissione è di 10 euro, con un plafond fino a 5.000 euro.

La carta per minorenni della Banca Intesa San Paolo è la Carta Flash Visa PayWave; l’acquisto della carta è di 9,90 euro, con una personalizzazione che ammonta a 10 euro.

In merito alla PostePay di Poste Italiane, esiste la Postepay Junior che può essere utilizzata dall’età di 10 anni, ma la richiesta da presentare agli uffici postali deve essere a carico di un genitore o di chi ne fa le veci. È stata creata anche la Postepay Io Studio, la carta dello studente che ha anche le funzionalità di prepagata, per studenti delle scuole superiori.

In ogni caso, comunque, la gestione da parte dei genitori resta fondamentale requisito richiesto per il rilascio delle varie carte prepagate elencate.

 

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter


Informazione pubblicitaria

Top of the month