Connect with us

Magazine

Crowdfunding in Italia: un settore in grande espansione

Pubblicato

-

crowdfunding-italia

Il settore dei prestiti in crowdfunding sta riscuotendo in Italia un grande successo. All’inizio esso era nato come una forma di micro-finanziamento dal basso capace di mobilitare persone e risorse, oggi il crowdfunding viene considerato tra le forme più efficaci di finanziamento di progetti imprenditoriali e creativi.

Cos’è il crowdfunding

Si tratta di una forma di prestito a persone fisiche o aziende, realizzato attraverso portali online specializzati. Questa forma di finanziamento viene anche definita come la raccolta fondi del nuovo millennio. Il crowdfunding si basa su dei capitali di debito che vengono remunerati a un tasso stabilito, allo scadere di un lasso temporale definito. Chiunque con un minimo di capitale da investire può accedere a queste piattaforme. Spesso bastano poche centinaia di euro per acquistare la quota minima di una campagna di raccolta. I rendimenti dipendono sempre dalla campagna anche se in genere si va tra il 4% e il 7%.

Modelli di crowdfunding

Si distinguono quattro tipi di crowdfunding: donation based (donazioni), reward (ricompensa), equity based e social lending (prestito). Nel primo caso si tratta di semplici donazioni (senza nulla in cambio) mentre nel secondo è possibile ricevere qualche ricompensa sottoforma di biglietti omaggio, menzioni, etc. ma non denaro.

L’equity based è invece il finanziamento condiviso, pensato soprattutto per le start up e piccole imprese. Esso viene regolamento dalla normativa Consob. L’equity based consiste essenzialmente nella partecipazione di tanti “micro soci” in una nuova impresa nella speranza di veder remunerato il proprio investimento.  Il social lending infine, è un prestito tra soggetti privati e per molte persone rappresenta una valida alternativa al classico ricorso a banche e finanziarie.

Migliori Piattaforme web crowdfunding

Le piattaforme più famose in Italia che si occupano di crowdfunding sono:

  • Starsup: Il portale permette sia di pubblicare il proprio progetto e far partire la raccolta del capitale, sia di investire: se l’operazione ha esito positivo e il capitale viene raggiunto, l’operazione è conclusa e StarsUp trattiene un compenso.
  • Eppela: principale piattaforma italiana di Crowdfunding reward-based per le startup: consente di condividere un’idea, trasformarla in progetto e darle una grande visibilità perché possa essere finanziata.
  • Starteed: sviluppa soluzioni nel mercato del crowdfunding e della co-creazione con l’obiettivo di fornire infrastrutture tecnologiche personalizzate e servizi specializzati per chi vuole creare modelli finanziari più efficaci e trasparenti.
  • Produzione dal basso: piattaforma di Crowdfunding reward e donation cioè basata su donazioni libere (senza ricompensa) o con.
  • Kickstarter: sostiene soprattutto progetti creativi.  Tramite essa sono stati finanziati, ad esempio, fumetti, videogiochi e film.
Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter


Informazione pubblicitaria

Top of the month