Connect with us

INNOVATORI VS COVID-19

Emanuele Lapiana ci parla di OSuonoMio: Suono. Creatività. Identità.

Pubblicato

-

Emanuele-Lapiana-oSuonoMio

Come state, lei e la sua famiglia?

Emanuele Lapiana: Stiamo bene, grazie, spero altrettanto Lei e la sua Famiglia.

Ci parli di lei, della sua carriera e di come nasce questa idea imprenditoriale.

Emanuele Lapiana: Sono un musicista laureato in economia. Faccio musica da sempre ed ho una predilezione per i musicisti, che secondo me hanno una marcia in più. Ho lavorato con artisti di calibro nazionale e nel frattempo ho esportato food italiano a grosse catene di supermercati in Europa USA Cina India

Nel 2015 ho condensato queste esperienze in un’unica attività: O SUONO MIO (www.osuonomio.com). Suono. Creatività. Identità. In 5 anni abbiamo ideato sound logos, scritto colonne sonore, progettato installazioni artistiche e parchi sonori, prodotto Podcast e inStore Radio.

Come innova oSuonoMio?

Emanuele Lapiana: Siamo un’azienda molto focalizzata sul marketing sonoro. Il suono ha delle potenzialità enormi perché finora è stato dato per scontato. Con l’avvento di smartphones, smart speakers e cuffie l’esperienza sonora diviene sempre più intima ed impattante. Il suono è comunicazione diretta, emozionale ed è capace di contenere una quantità di messaggi incredibile.

Pensi solamente ad una porta che scricchiola. Il suo suono ci dice in modo immediato (nel senso letterale “senza mediazione”) se la porta è nuova, vecchia, di legno, di metallo, pesante o leggera. E tutto questo noi lo introitiamo senza rendercene conto. Ascoltare è come respirare.

In che modo la pandemia da COVID-19 ha colpito oSuonoMio e come state affrontando questa crisi?

Emanuele Lapiana: Devo dire che siamo stati fortunati. La nostra azienda ha lavorato bene nel 2020 perché si è concentrata su prodotti di cui i nostri clienti avevano necessità in lockdown: storie, podcast, comunicazione originale ed impattante. Ma è stata fortuna. Ovviamente l’emergenza Covid ci ha colto alla sprovvista ed è molto pesante da gestire, in mille modi.

Avete dovuto prendere decisioni difficili? E quali sono le lezioni apprese?

Emanuele Lapiana: Abbiamo capito che è un momento delicato per tutti. Che bisogna avere molta pazienza con clienti e fornitori, che da soli non se ne esce. Che non siamo in controllo di nulla e che la risorsa più preziosa che abbiamo è il futuro. Che le imprese devono preoccuparsi anche della comunità in cui lavorano.

Come gestite lo stress e l’ansia in questo periodo di emergenza sanitaria e come proiettate, voi stessi e oSuonoMio nel futuro?

Emanuele Lapiana: Cerchiamo di non pianificare troppo e di stare leggeri. Preoccuparsi non serve a nulla. E stare protetti, se non per noi stessi almeno per chi ci circonda.

Chi sono i vostri competitor e come pensate di superare la concorrenza?

Emanuele Lapiana: Nel Sound Branding (nella sua accezione più moderna, quella che supera il “jingle” per intenderci, e più orientata a podcasting, inStore sound experience, sound DNA) non abbiamo molti concorrenti, è una scena in crescita, nata da poco tempo e di cui mi pregio di essere uno dei pionieri nel nostro paese; in questo momento storico mi piacerebbe si formasse un movimento di persone ed aziende che facessero cultura sulla comunicazione sonora in generale visto che molte aziende considerano ancora il suono come uno strumento marginale delle proprie strategie comunicative.

Link utili:

www.osuonomio.com

Le sue considerazioni finali su questa emergenza?

Emanuele Lapiana: Mi auguro che la pandemia venga ricordata come un punto di svolta, di ripartenza, un’Europa più unita verso un futuro più luminoso con obiettivi più grandi da raggiungere tutti insieme.

 

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter


Informazione pubblicitaria

Top of the month