Connect with us

INNOVATORI VS COVID-19

7 domande a Gabriele Catellani, Founder & CEO di 60REC : un servizio innovativo di digital recruiting

Pubblicato

-

gabriele catellani 60rec

Ci parli di lei, della sua carriera e di come nasce 60REC …

Gabriele Catellani : 60REC nasce come spin off di FROG Learning, azienda specializzata in e-Learning, consulenza gestionale e organizzativa, di cui sono Founder e CEO. Con FROG lavoriamo da quasi 10 anni a stretto contatto con le Risorse Umane di medie e grandi aziende italiane. Da questa relazione professionale con diversi HR Manager siamo venuti a conoscenza delle esigenze di un mercato, quello del recruiting, pieno di sfide. La vera difficoltà riscontrata tra chi si occupa di selezione è quella di gestire un tempo e budget spesso troppo limitati per individuare e ingaggiare con successo i migliori talenti. Io stesso, in veste di imprenditore, mi sono ritrovato più volte a dover valutare numerosi curricula e investire tante energie in lunghi processi di selezione.

60REC video presentazione e1596885678612

Da lì è nata l’idea di uno strumento che funzioni come un’anticipazione virtuale del colloquio. Il video permettere ai selezionatori di ottenere, ancora prima di un incontro di persona, molte più informazioni sul candidato e puntare così sui profili più strong. Per chi cerca lavoro si è invece concepito uno strumento gratuito e user friendly, che permette di presentarsi in modo diverso, fare leva su aspetti della propria personalità e competenze difficilmente descrivibili in un CV, aumentando così la possibilità di essere ricontattati per un colloquio conoscitivo.

Come innova 60REC?

Gabriele Catellani : 60REC sfrutta tecnologie esistenti proponendo una nuova combinazione prodotto- servizio/mercato. A noi piace definirlo il “WeTransfer del recruiting”: la app e piattaforma 60REC permettono infatti la creazione e condivisione immediata e sicura di video presentazioni. Come? Quando un contenuto video realizzato con la nostra app viene salvato in cloud dal candidato, il sistema genera automaticamente uno short link. Quest’ultimo può essere copiato/incollato in un cv o form di candidatura oppure, in alternativa, inviato via e-mail al selezionatore. A quel punto, al recruiter che riceve il link basta un click per entrare nella piattaforma 60REC e conoscere il candidato. Ricordiamoci poi che tutte le video presentazioni sono realizzabili con il solo ausilio dello strumento più alla portata di tutti: lo smartphone. Si tratta di un servizio professionale ma a basso costo, che non richiede competenze tecniche né per i candidati né per i selezionatori.

La soluzione si presenta sia in forma stand alone che integrabile su piattaforme aziendali per la gestione delle candidature (Applicant Tracking Systems). La vera innovazione di 60REC sta dunque in una nuova applicazione di strumenti e tecnologie già in essere, ora a servizio dei processi di selezione. La consultazione delle video presentazioni dei candidati permette ai recruiter di raccogliere, fin dalla prima valutazione, molte più informazioni sui profili, effettuando così uno screening del curriculum vitae veloce e in linea con gli obiettivi di selezione.

In che modo la pandemia da COVID-19 ha colpito la vostra attività e come state affrontando questa crisi?

Gabriele Catellani : Il COVID-19 ha colpito la nostra attività su più fronti. All’inizio c’è stato un estremo rallentamento di molti processi di selezione, nel peggiore dei casi un congelamento vero e proprio. In generale, l’incertezza – del tutto comprensibile – che ha segnato i mesi scorsi ha reso difficile entrare in contatto con le aziende, presentarsi e proporre dei test della nostra soluzione. L’emergenza sanitaria ha delineato nuove priorità come la ridefinizione dei sistemi di gestione delle risorse umane, l’organizzazione del lavoro agile o, come confermano le tante richieste arrivate a FROG Learning, l’implementazione di sistemi di comunicazione e formazione interna.

L’obbligo della quarantena e del distanziamento sociale ha inoltre colpito tutti gli eventi legati al settore HR e alla ricerca del lavoro. Giornate d’orientamento professionale e Career Days sono stati soppressi o rinviati a data da definirsi. Si tratta di importanti occasioni di confronto e networking che sono venute a mancare in un momento dell’anno in cui puntavamo su numerose attività di promozione.

L’altra faccia della medaglia, quella positiva, è che il COVID-19 ha forzato molte realtà a ragionare sulla propria attività di selezione, a digitalizzare determinati processi e adottare nuove soluzioni tecnologiche per abbattere la distanza tra le persone. In questo senso, si sono gettate le basi per una sempre più grande consapevolezza delle opportunità che la tecnologia può offrire in un settore come quello del recruiting.

Avete dovuto prendere decisioni difficili? E quali sono le lezioni apprese?

Gabriele Catellani : La decisione più difficile è stata quella di continuare imperterriti con il nostro lavoro, proseguire con molte delle attività che ci eravamo già prefissati, nonostante i tanti ostacoli del momento.

Questo periodo si è trasformato in un’occasione per formarci ancora di più, ragionare sui nostri processi, organizzazione interna e strategie di comunicazione. Possiamo dire di esserne usciti più consapevoli e anche rafforzati: ora, più che mai, il mondo dell’HR sembra aver compreso l’importanza di adottare strumenti nuovi anche per selezionare.

Come gestite lo stress e l’ansia in questa fase 3 dell’emergenza e come vi proiettate, voi stessi e la vostra azienda nel futuro?

Gabriele Catellani : Il nostro atteggiamento è di guardare al futuro con positività. Invece di pensare a cosa è andato storto è importante rimanere concentrati sui propri obiettivi e considerare invece le opportunità che si sono generate in questi mesi. Già prima del distanziamento sociale la nostra soluzione aveva contribuito a migliorare i processi di selezione di molte aziende che hanno puntato all’innovazione nel recruiting. Oggi, affidarsi a soluzioni come 60REC non è più solo un beneficio aggiunto ma una vera e propria necessità.

Per questo motivo gli HR Manager sono più sensibili e attenti alla sperimentazione di nuove tecnologie, più predisposti ad aprire un dialogo vero e ascoltare proposte come la nostra. Questo ci sta permettendo, proprio in questa fase 3, di confrontarci e presentarci a importanti realtà, non solo in Italia ma anche all’estero.

All’inizio di luglio siamo stati selezionati per entrare a far parte di Le Village by CA Parma, il nuovissimo Innovation Hub del gruppo Crédit Agricole nato nel cuore della nostra città. L’ingresso di 60REC nel network di Le Village (+33 Village aperti in Europa e +16 poli internazionali) coincide non solo con i nostri obiettivi di rafforzamento del mercato italiano ma anche con le future prospettive di lancio del servizio sui mercati esteri.

60REC video presentazione team e1596885360279

Chi sono i vostri competitor e come pensate di superare la concorrenza?

Gabriele Catellani : Esistono altri strumenti sul mercato nazionale e internazionale che applicano il video al processo di selezione come EASYRECRUE, Visiotalent, CVing e altri, ma si tratta prevalentemente di piattaforme per registrare video colloqui o speech on demand (risposte a domande pilotate). Si tratta quindi di video realizzati dai candidati su richiesta delle aziende, utili in uno step successivo rispetto a quello del pre-screening. 60REC rimane l’unica soluzione verticale a proporre uno strumento semplice, alla portata di tutti e facilmente integrabile, che consenta ai candidati di presentarsi anche spontaneamente alle aziende, senza avere una specifica richiesta.

In questi ultimi mesi LinkedIn stesso, piattaforma leader per la ricerca del lavoro e di profili da reclutare, ha annunciato di aver sviluppato in versione beta un’ulteriore funzionalità degli annunci di lavoro: la video presentazione. Questa novità permetterà ai selezionatori di richiedere al candidato un video in risposta a una serie di domande, per facilitare i recruiter nel pre-screening dei profili. Riteniamo che questa introduzione non rappresenti una minaccia per il nostro business ma piuttosto un’ulteriore validazione del mercato; una riconferma della forza della nostra idea nonché del ruolo sempre più importante che il video sta assumendo per la selezione del personale. LinkedIn aprirà dunque definitivamente la strada a un modo di candidarsi, tramite il video, mostrandone i grandi vantaggi e benefici.

Il vostro sito Web

Gabriele Catellani : www.60rec.com 

Co-Founder & COO di Startup.info, appassionato del mondo Innovazione e Startup.

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter


Informazione pubblicitaria

Top of the month