Connect with us

Risorse

Bitcoin, in India gli atleti vincenti alle Olimpiadi premiati anche in criptovaluta

Pubblicato

-

criptovaluta Olimpiadi Bitcoin

Prima che iniziassero le Olimpiadi di Tokyo, una competizione che ha portato in dote tante soddisfazioni per la spedizione italiana, era arrivato un annuncio veramente interessante e anche molto curioso.

Stiamo parlando di un’iniziativa che non ha assolutamente alcun legame con l’apparato statale indiano, quanto piuttosto con l’autonoma scelta di un exchange cripto, ovvero Bitbns, che ha deciso di farsi promozione in modo decisamente insolito, una notizia che potrebbe interessare anche tutti coloro che sono abituati a investire sul Bitcoin con le varie piattaforme digitali come Plus500.

Infatti, ha promesso che gli atleti indiani che fossero riusciti a vincere una medaglia alle Olimpiadi in Giappone, avranno diritto a un premio in Bitcoin. In base a quanto è stato riferito da parte di un quotidiano locale, ovvero The Economic Times, ecco che l’exchange provvederà a donare a tutti quegli atleti che sono stati in grado di vincere una medaglia, un vero e proprio account SIP, con tanto di accredito automatico, e completamente gratis, in rupie, in modo tale da poter cominciare a comprare criptovalute.

Cos’è il SIP

Quando si parla di SIP, si fa riferimento molto semplicemente a un vero e proprio programma di accumulo, con degli acquisti che vengono perfezionati in maniera costante e frequente con il passare del tempo, mantenendo dei costi fissi e a dei prezzi di mercato. Gli atleti dovranno molto semplicemente portare a termine il processo KYC di controllo della loro identità, in maniera tale da poter eseguire l’accesso al loro personale SIP cripto.

A tutti coloro che sono stati in grado di compiere l’impresa e riportare, quindi, in India una medaglia, è stato previsto un premio. Per gli atleti che vinceranno la medaglia d’oro, ci sarà un accredito pari a ben 200 mila rupie. Per quanto riguarda la medaglia d’argento, invece, si parla di un accredito da 100 mila rupie, mentre per le medaglie di bronzo, si parla di 50 mila rupie.

Al giorno d’oggi, una rupia ha un valore che si aggira intorno a 0,013 dollari e, di conseguenza, agli ori la donazione è pari all’incirca a 2600 dollari, mentre per le medaglie d’argento si parla di 1300 dollari e, infine, ai bronzi circa 650 dollari, ma come si può facilmente intuire si tratta solo ed esclusivamente di un’operazione a livello promozionale.

Bitcoin e le Olimpiadi di Tokyo

È chiaro che l’exchange ha fatto anche una scelta piuttosto semplice, nel senso che l’India non era certamente una delle nazioni più accreditate per poter portare a casa una gran quantità di medaglie. Di conseguenza, si è trattato, in effetti, di un rischio ben calcolato, dal momento che, in fin dei conti, la somma di denaro digitale che verrà sborsata da parte dell’exchange sarà veramente bassa. Al contempo, però, la mossa ha portato in dote una massiccia dose di pubblicità, quindi è stata veramente azzeccata sotto questo aspetto.

In base a quanto è stato riportato da parte dell’exchange, il SIP verrà strutturato per una tempistica che è compresa tra 3 e 5 anni. Grazie a questo sistema gli atleti potranno contare su un livello di esposizione molto interessante, che non ha alcuna soluzione di continuità in riferimento agli asset digitali. Così facendo, gli atleti hanno la possibilità di ottenere il guadagno di una fonte fissa di reddito a lungo termine sfruttando gli evidenti vantaggi e le funzionalità di tale piattaforma.

Ad ogni modo, l’India, che intanto ha sospeso la lottatrice Phogat per indisciplina, resta una delle nazioni che non hanno preso ancora una posizione ben precisa in riferimento alle criptovalute. Se da un lato si dimostra un certo interessante, d’altro canto si tratta di un trend che non ha preso ancora molto piede.

 

We are a team of writers passionate about innovation and entrepreneur lifestyle. We are devoted to providing you the best insight into innovation trends and startups.

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter


Informazione pubblicitaria

Top of the month