Connect with us

INNOVATORI VS COVID-19

Digitalizzare le Risorse Umane con Altamira: Intervista al CEO John Martelli

Pubblicato

-

John-Martelli-Altamira

Come state, lei e la sua famiglia?

John Martelli: Per fortuna, molto bene. Sia a casa che in Altamira.

Ci parli di lei, della sua carriera e di come nasce questa idea imprenditoriale.

John Martelli: Mi sono diplomato a Milano e laureato in Matematica ed Economia a Londra alla LSE, ma il mio amore per l’informatica è nato quando avevo 14 anni e mio padre mi regalò uno ZX Spectrum. Dopo gli studi ho fatto prima il consulente di direzione specializzato in econometria e modelli di simulazione e poi ho fondato una società di consulenza informatica che ho venduto ad un system integrator nel 2003. Tra i clienti avevamo una società di selezione in cui un socio, Marco Crespi, ebbe l’idea di fare una startup nell’ambito delle job board. Era il 1999 ed io entrai nel progetto come socio e direttore dello sviluppo.

L’idea di fare una job board si rivelò quasi subito poco interessante ma fu chiaro che le aziende avevano un gran bisogno di strutturare il processo di selezione. Nacque Altamira Recruiting, che per lungo tempo fu leader italiano nell’ambito degli ATS. Adesso è uno dei sei moduli della suite Altamira HRM, una piattaforma completa per la digitalizzazione delle risorse umane adottata in centinaia di aziende italiane, spagnole e sudamericane. Abbiamo intrapreso un percorso di continua innovazione che continua anche oggi e di cui sono sempre più orgoglioso, sia per i contenuti tecnici sia per il team fantastico che siamo riusciti a costruire.

Come innova Altamira?

John Martelli: Un’azienda di software è per forza di cose una continua fucina d’innovazione. Noi cerchiamo di non farci travolgere dalle mode passeggere e di sviluppare la nostra piattaforma HR dandole quelle feature davvero utili e quelle caratteristiche (facilità d’uso, flessibilità, completezza) che più servono ai nostri utenti per migliorare la qualità del loro lavoro. Abbiamo un team di sviluppatori molto esperto e un occhio vigile su nuove tecnologie che possiamo sviluppare o integrare.

In che modo la pandemia da COVID-19 ha colpito Altamira e come state affrontando questa crisi?

John Martelli: Il più grosso cambiamento è stato nella modalità di lavoro. Eravamo abituati a frequentare assiduamente l’ufficio, la cui piacevole atmosfera ha contribuito a cementare un gruppo solido e affiatato. Siamo passati facilmente a una modalità di lavoro a distanza proseguendo la nostra attività a pieno regime.

Dato che i nostri prodotti per la gestione delle risorse umane si sposano bene con le nuove esigenze dello smart working, anche nel 2020 abbiamo concluso l’anno con ottimi risultati, superiori agli obiettivi che ci eravamo dati. A oggi, i dipendenti possono scegliere liberamente se lavorare da casa o in ufficio, con le dovute accortezze e limitazioni.

Avete dovuto prendere decisioni difficili? E quali sono le lezioni apprese?

John Martelli: La scelta più dolorosa è stata quella di rinunciare ai momenti di relazione in ufficio e fuori da esso, comprese le trasferte da prospect e clienti. Abbiamo scoperto di aver creato un team straordinariamente solido che è riuscito a collaborare molto bene anche a distanza. Siamo anche contenti di essere riusciti a inserire tante nuove figure in questo contesto non facile e dei risultati che stanno ottenendo.

Come gestite lo stress e l’ansia in questo periodo di emergenza sanitaria e come proiettate, voi stessi e Altamira nel futuro?

John Martelli: Abbiamo intensificato i contatti e le riunioni tramite Teams per sentirci più vicini. Sta aiutando anche la possibilità di fare un salto in ufficio ogni tanto per vedere qualche faccia amica. Ci auguriamo comunque di poter recuperare presto le cene e gli aperitivi aziendali ai quali abbiamo dovuto rinunciare nell’ultimo anno. Nonostante il contesto difficile, abbiamo anche dei motivi per festeggiare. Ci auguriamo che il 2021 possa essere un anno di forte ripresa per l’Italia e di grande crescita per Altamira.

Chi sono i vostri competitor e come pensate di superare la concorrenza?

John Martelli: Abbiamo numerosi competitor sia in Italia che all’estero, di dimensioni e caratteristiche molto diverse. Noi abbiamo imboccato una strada fondata sulla qualità del prodotto e dei servizi che lo accompagnano. Vogliamo diventare partner delle aziende nel costruire il loro percorso di digitalizzazione delle Risorse Umane, trovando insieme la soluzione migliore per le loro esigenze. I risultati ci stanno dicendo che è una strada giusta.

Link utili:

https://www.altamirahrm.com/

Le sue considerazioni finali su questa emergenza?

John Martelli: Non possiamo cambiare i tanti errori fatti in passato ma possiamo sfruttare questa crisi per apportare dei cambiamenti alla nostra economia e società. Ci auguriamo che si riparta puntando sulla green economy, sulla digitalizzazione, sulla giustizia e sulle pari opportunità.

 

Co-Founder & COO di Startup.info, appassionato del mondo Innovazione e Startup.

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter


Informazione pubblicitaria

Top of the month