Connect with us

Magazine

L’imprenditore digitale: chi è e di cosa si occupa

Published

on

L’espansione del business online ha consentito la nascita di una nuova figura professionale che opera in più ambiti ed unisce diverse competenze: l’imprenditore digitale

Chi è e quali sono le competenze dell’imprenditore digitale

Quando si parla di imprenditore digitale ci si riferisce essenzialmente a un individuo che ha deciso di sfruttare l’innovazione tecnologica e di farla diventare la sua principale attività. Attraverso il commercio digitale, conosciuto meglio come e-commerce, l’imprenditore ha deciso di aumentare la produttività del marketing aziendale vendendo e promuovendo beni o servizi online. Questo spazio dedicato al commercio online contiene molte prospettive di guadagno e risulta sicuramente più competitivo rispetto a chi sceglie di affidarsi ai metodi tradizionali per svolgere l’attività d’impresa.

Alla base di questa scelta si nasconde anzitutto una passione per le nuove tecnologie e le opportunità che possono offrire e si affianca anche una certa padronanza degli strumenti digitali. Per un imprenditore digitale infatti è indispensabile avere una conoscenza minima del web per capire come vendere i propri beni o servizi online e in che modo acquisire la clientela. Le competenze di questa figura professionale devono ricomorendere anche le normali abilità di un imprenditore tradizionale riguardanti il marketing e la gestione amministrativa o di controllo aziendale. In ambito digitale si devono avere determinate conoscenze tra le quali:

  • La creazione di un Funnel di vendita ossia uno spazio virtuale per consentire ai clienti di interessarsi al prodotto o servizio offerto
  • L’uso di un buon CSM per la realizzazione del sito web
  • La conoscenza degli strumenti messi a disposizione da Google come Google Drive o Google Adwords
  • L’uso delle piattaforme di Email Marketing per migliorare il proprio business e gli strumenti di Inbound Marketing per ottenere le informazioni essenziali del cliente
  • L’iscrizione nei Social Media o nelle apposite piattaforme per pubblicizzare la propria azienda

Essere un imprenditore digitale oggi comporta diversi vantaggi tra cui raggiungere una quantità di clientela maggiore grazie a un canale online disponibile 24 ore su 24 in tutto il mondo. Anche il risparmio economico è rilevante in quanto vengono eliminate le spese relative alla gestione e al mantenimento di un locale fisico.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizie

Covid-19: intelligenza artificiale e big data per combattere la pandemia

Published

on

coronavirus intelligenza artificiale big-data

La pandemia globale da Covid-19 può essere arginata mediante l’utilizzo di innovative tecnologie basate sull’intelligenza artificiale. Sistemi di diagnosi basati sull’AI, robot impiegati per attività di disinfezione o consegna di cibo e medicine, algoritmi per rilevare nuovi focolai, sono solo alcuni degli strumenti utilizzati dalla Cina per contenere il Coronavirus. Ecco qualche esempio da cui l’Europa potrebbe prendere spunto.

Sistemi AI e BigData contro il Covid-19

Uno dei problemi più grandi per la diagnosi del virus è che attualmente vengono verificati solo le persone sintomatiche o coloro che sono stati a stretto contatto con un contagiato. Secondo recenti analisi, sarebbe invece di grande aiuto verificare la positività su tutta la popolazione. Gli asintomatici infatti sono la maggiore causa di diffusione (inconsapevole) del virus.

Proprio per limitare questo problema, si è pensato di rilevare la positività al contagio attraverso esami di routine o specialistici a cui ogni giorno si sottopongono normalmente migliaia di pazienti, come TAC, ecografie o semplici esami del sangue.

Questa strategia è già stata adottata in Cina grazie a Infervision in ben 45 ospedali cinesi. Infervision è un sistema di intelligenza artificiale che analizza gli esami basati su imaging come TAC ed Eco. Anche il famoso colosso cinese dell’e-commerce Alibaba ha realizzato un sistema di diagnosi basato sull’intelligenza artificiale applicata all’imaging che, secondo i primi studi, ha un livello di accuratezza di ben il 96% nella diagnosi del virus e in pochissimi secondi.

Robot all’interno degli ospedali

Purtroppo, il personale sanitario e soprattutto gli infermieri sono soggetti ad un altissimo tasso di contagio, nonostante le protezioni e le precauzioni che adottano. Un’ottima soluzione si rivelano i robot, già impiegati in Cina. Questi innovativi strumenti possono essere impiegati per eseguire o completare molte attività come la pulizia, la sterilizzazione o la consegna di cibo e medicine per ridurre le interazioni tra il personale sanitario e le persone infette. Ci sono anche Robot UVD di Blue Ocean Robotics che utilizzano la luce ultravioletta per debellare molto efficacemente i batteri e i virus. Questi robot non sono una novità per la Cina: normalmente essi vengono infatti utilizzati nel settore della ristorazione. Con l’avvento della pandemia, i robot sono stati distribuiti in oltre 40 ospedali in tutto il Paese.

Continue Reading

Notizie

Coronavirus, Bosch sviluppa un test facile e rapido

Published

on

Bosch Healthcare Solutions ha lanciato il dispositivo di analisi Vivalytic che permette di ottenere una diagnosi più veloce del Coronavirus. Questo dispositivo ha inoltre come obiettivo quello di supportare le strutture mediche messe a dura prova dall’attuale emergenza sanitaria. Si tratta di un test di diagnostica molecolare, veloce e completamente automatizzato.

Il suo utilizzo permetterà di accelerare l’identificazione e l’isolamento dei pazienti infetti” ha dichiarato il CEO di Bosch Volkmar Denner. Il test sarà disponibile in Germania a partire da aprile e in seguito approderà negli altri mercati.

Tempistiche e vantaggi del test

Il test può essere condotto direttamente nel punto di cura. Grazie ad esso, il personale sanitario rileva un’infezione da coronavirus in meno di due ore e mezza. Un risparmio di tempo notevole se si pensa che con i test attualmente in uso i pazienti devono solitamente attendere da uno a due giorni per conoscere il risultato. Questa rapidità permette di identificare e isolare immediatamente le persone infette in modo che possano iniziare una terapia adeguata più velocemente.

Oltre al Covid-19, il test di Bosch permette di testare un singolo campione anche per altre nove malattie respiratorie, come l’influenza A e B. “La particolarità del nostro test è che offre una diagnosi differenziale che permette ai medici di risparmiare il tempo necessario per condurre altri esami” ha spiegato Marc Meier, presidente di Bosch Healthcare Solutions GmbH. Un altro vantaggio di Vivalytic è che esso è stato progettato per essere usato con facilità anche dai medici privi di una formazione specifica sul suo utilizzo.

Come funziona il nuovo test contro il Coronavirus

Per svolgere il test, viene prelevato un campione dal naso o dalla gola del paziente mediante un tampone. Successivamente, il campione viene inserito in una cartuccia e quest’ultima viene posta nel dispositivo Vivalytic per l’analisi. In attesa dei risultati, il personale sanitario è libero di dedicarsi ad altre attività e alla cura dei pazienti. È possibile eseguire fino a 10 test nell’arco di 24 ore. 

La sua disponibilità sarà valida a partire dal mese di aprile, e inizialmente il suo utilizzo verrà applicato solamente in Germania prima di approdare in tutti gli altri mercati del mondo. L’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha dichiarato che questo nuovo test soddisfa gli standard di qualità.  I laboratori dalla società tedesca hanno infatti registrato una precisione del 95%.

Continue Reading

Notizie

Coronavirus: Conte firma il nuovo dpcm, misure prorogate al 13 aprile

Published

on

coronavirus italia nuovo dpcm

Il premier Giuseppe Conte ha firmato il nuovo dpcm che proroga al 13 aprile, le misure restrittive fissate fino al 3 aprile per contenere i contagi dal nuovo Coronavirus.

“Non siamo nella condizione di allentare le restrizioni a cui vi abbiamo sottoposto. Siamo in stretto contatto con il comitato tecnico-scientifico, si iniziano a vedere gli effetti delle misure sin qui adottate. Ho appena firmato il nuovo Dpcm, che proroga l’attuale regime delle misure sino al 13 aprile. Ci rendiamo conto che vi chiediamo un ulteriore sforzo, ma se smettessimo di rispettare le regole, se allentassimo le misure restrittive gli sforzi sarebbero vani. Oltre al costo psicologico, economico e sociale saremo ricostretti a ripartire di nuovo. Vi invito a continuare a rispettare le misure. Questo sforzo ulteriore ci consentirà a valutare, sempre con le raccomandazioni, una prospettiva. Quando i dati si consolideranno, programmeremo un allentamento delle misure. Non vi posso dire il 14 aprile. Ci confrontiamo quotidianamente. Noi inizieremo a valutare la fase 2, la convivenza con il virus per poi entrare nella fase 3, l’uscita dall’emergenza e il ripristino delle nostre attività. La fase della ricostruzione e del rilancio”,  ha detto il Premier in una conferenza stampa il 01 aprile 2020.

Per quanto riguarda le misure anticontagio, il Premier ha detto : “C’è una sparuta minoranza di chi non rispetta le regole. Abbiamo disposto sanzioni molto severe, non ci possiamo permettere che l’irresponsabilità di alcuni possa portare a un danno nei confronti di tutti. Dobbiamo anche rispetto a chi rischia la propria salute e chi espone la propria salute ai focolai di contagio, anche ai lavoratori che vanno al lavoro. Mi dispiace che queste nuove misure capitino in una solenne festività, la Pasqua. Un momento di amore e pace tra di noi”.

Sulle uscite di genitori e figli, Conte spiega : “non abbiamo affatto autorizzato l’ora del passeggio coi bambini. In fase di interpretazione, abbiamo semplicemente detto che quando un genitore va a fare la spesa, si può consentire anche l’accompagno di un bambino. Ma questo non deve essere l’occasione per il genitore di andare a spasso”

Riproduzione Riservata © Copyright STARTUP INFO

Continue Reading

Newsletter

Advertisement
Notizie17 ore ago

Coronavirus, Bosch sviluppa un test facile e rapido

Notizie7 giorni ago

Coronavirus e Start up: 770 candidature sul sito del Ministero dell’Innovazione

coronavirus decreto comuni
Magazine1 settimana ago

Covid-19, Conte: “Subito 4,3 miliardi ai Comuni e 400 milioni per bisognosi”

coronavirus intelligenza artificiale big-data
Notizie6 ore ago

Covid-19: intelligenza artificiale e big data per combattere la pandemia

Notizie1 settimana ago

Coronavirus, proroga della chiusura delle scuole : “Forse le scuole non riapriranno più”

Notizie2 mesi ago

10 startup italiane da tenere d’occhio nel 2020

coronavirus italia nuovo dpcm
Notizie4 giorni ago

Coronavirus: Conte firma il nuovo dpcm, misure prorogate al 13 aprile

Notizie1 settimana ago

Coronavirus, start up individua chi non rispetta i limiti del decreto

Notizie2 settimane ago

Covid-19: Vaccino “efficace” testato sull’uomo in Cina

tourismo-coronavirus
Notizie1 settimana ago

Turismo: superare il coronavirus in otto mosse

Fedez da rapper ad imprenditore. Photo di Fedez con occhiali da sole
Lifestyle3 mesi ago

Da rapper ad imprenditore: Fedez e il mondo delle startup

Piattaforma online5 giorni ago

Coronavirus: nasce “Riparto da casa” a sostegno delle imprese italiane

Risorse4 settimane ago

“Startup” o “Start-up”? scopri la differenza

Risorse2 mesi ago

Cosa si intende per micro impresa? Definizione e condizioni

Fondi e proggetto. Opportunità di finanziamenti per startup.
Risorse3 settimane ago

Call per Startup : Bandi e Concorsi che non devi perdere di Vista

Risorse2 mesi ago

Blue Ocean Strategy

Risorse1 mese ago

I migliori settori per creare una Startup

Notizie2 mesi ago

Le 10 Migliori startup innovative del 2020

Viaggi1 settimana ago

VISITpass: Online Travel Agency per sportivi e tifosi

Risorse Umane1 mese ago

PerPranzo: la rivoluzione della pausa pranzo aziendale

Advertisement

Trending Today