Connect with us

Notizie

Commercio e artigianato: Nuovi bandi della Regione Campania

Nuovi bandi della Regione Campania : partito un tour che toccherà le cinque province della Regione.

Pubblicato

-

Nuovi Bandi della regione Campania. Bandiera regione Campania

La Regione Campania ha inaugurato il nuovo anno con l’uscita di tre Bandi destinati alle PMI operanti nel settore dell’artigianato e del commercio fisso e ambulante. Sono stati stanziati 25 milioni di euro, dei quali 10 saranno destinati alle PMI operanti nel settore dell’artigianato, 10 alle imprese operanti nel settore del commercio a posto fisso e 5 milioni saranno destinati a quelle operanti nel settore del commercio ambulante. L’obiettivo è quello di sostenere il comparto dell’artigianato e del commercio che in Campania determina la maggiore intensità di lavoro. Ma vediamo nello specifico cosa prevedono tali Bandi.

Il Bando artigianato mira a sostenere programmi di spesa per la competitività delle imprese artigiane favorendo l’introduzione di soluzioni innovative di processo o prodotto, migliorando le strategie commerciali e le relazioni con la clientela, rafforzando i sistemi di gestione. Le spese ammissibili riguardano:   

  • impianti, macchinari e attrezzature;
  •  programmi informatici, brevetti, licenze, know-how e conoscenze tecniche non brevettate concernenti nuove tecnologie (nel limite del 30% del totale del programma di spesa);
  • servizi specialistici in tema di ICT, marketing e innovazione (nel limite del 5% del totale del programma di spesa);
  •  spese relative alla ristrutturazione della sede operativa e installazione di impianti strettamente necessari e funzionali allo svolgimento dell’attività di impresa (in misura non superiore al 30% del programma di spesa);
  • spese relative al capitale circolante (nella misura massima del 30%)

macchinari, attrezzature e programmi informatici devono essere nuovi di fabbrica, mai utilizzati e fatturati direttamente dal costruttore. Il programma di spesa dovrà essere avviato dopo la presentazione della domanda e realizzato entro 9 mesi dalla notifica del provvedimento di concessione; inoltre dovrà prevedere un importo minimo di 10.000,00 € e un importo massimo di 50.000,00 € (spese intese al netto dell’IVA).

Il Bando riguardante il settore del commercio fisso è finalizzato, invece, ad accrescere la competitività delle imprese commerciali, attraverso la diffusione di soluzioni innovative ovvero la realizzazione di interventi finalizzati all’ampliamento dell’offerta commerciale. I programmi di spesa dovranno essere finalizzati all’ammodernamento e alla riqualificazione dell’attività, saranno ammissibili le seguenti tipologie di intervento:

  • innovazioni organizzative tramite l’utilizzo delle TLC, per migliorare la produttività e/o ridurre i costi di gestione;
  • innovazione di marketing ovvero l’implementazione di azioni di marketing che comportano cambiamenti alla promozione dei prodotti o nelle politiche di prezzo, e-commerce;
  • investimenti per favorire il miglioramento delle performance ambientali aziendali attraverso la riduzione significativa degli impatti delle attività produttive dell’impresa sia a livello di processo che di prodotto;
  • investimenti per migliorare i livelli di sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • formazione specialistica per le innovazioni introdotte.

Le spese ammissibili saranno:

  • opere murarie, sistemazione di impianti (nel limite del 30% del totale del programma di spesa);
  • macchinari, impianti ed attrezzature nuovi di fabbrica, mezzi mobili a servizio dell’attività oggetto delle agevolazioni;
  • programmi informatici, brevetti, licenze, know-how e conoscenze tecniche non brevettate concernenti nuove tecnologie di prodotti e processi (nel limite del 30% del programma di spesa);
  • consulenza specialistica in tema di ICT, marketing e innovazione (nel limite del 5% del totale del programma di spesa);
  • spese relative al capitale circolante (nella misura massima del 30% del programma di spesa)

il programma di spesa dovrà prevedere un importo minimo di 10.000,00 € e un importo massimo di 50.000,00 € per progetti presentati da singole imprese e un importo minimo di 50.000,00 € e un importo massimo di 250.000,00 per progetti presentati da aggregazione formali di impresa (spese intese al netto dell’IVA).

Il Bando relativo al settore del commercio ambulante (per la prima volta in Campania) finalizzato a favorire l’ammodernamento delle dotazioni strumentali delle imprese operanti nel settore del commercio ambulante, prevede l’ammissibilità delle seguenti spese:

  • macchinari, attrezzature, mezzi mobili, identificabili singolarmente ed a servizio esclusivo dell’attività oggetto delle agevolazioni;
  •  Attrezzature informatiche commisurate alle esigenze produttive e gestionali del proponente e la relativa formazione specialistica;
  •  Consulenza specialistica per l’introduzione di tecnologia, per azioni di marketing che consentano la risoluzione di problematiche di tipo gestionale, organizzativo e di mercato (nel limite del 5% del programma di spesa);
  • Spese relative al capitale circolante, inerente all’attività d’impresa (nella misura massima del 30% del programma di spesa), spese per acquisizione garanzie, materie prime, materiali, semilavorati

il programma di spesa proposto dovrà prevedere un importo minimo di 10.000,00 € e un importo massimo di 50.000,00 € (le spese ammissibili si intendono al netto dell’IVA).

Le domande potranno essere presentate esclusivamente per via telematica a partire dalle ore 16:00 del 03/02/2020 alle ore 16:00 del 04/03/2020 per il bando relativo al commercio, dalle ore 13:00 del 03/02/2020 alle ore 13:00 del 04/03/2020 per il bando artigianato e dalle ore 10:00 del 03/02/2020 alle ore 10:00 del 04/03/2020 per il bando relativo al commercio ambulante. Saranno considerate presentate contemporaneamente tutte le domande di partecipazione pervenute e firmate all’interno di un arco temporale di 20 minuti, a partire dagli orari di apertura della procedura informatica.

Ad occuparsi dell’erogazione delle risorse sarà Sviluppo Campania, la società in house della Regione Campania che opera a sostegno dello sviluppo della competitività del territorio campano; avente sede operativa a Napoli, la sua mission è quella di attuare piani, programmi, progetti e strumenti finalizzati a favorire, promuovere e rafforzare la competitività e lo sviluppo della Campania. L’agenzia gestisce gli incentivi alle imprese, garantisce flessibilità e dialogo costante con le aziende, favorisce l’accesso al credito in qualità di gestore degli strumenti finanziari, sostiene le start up attraverso servizi di orientamento per l’innovazione al servizio di imprenditori ed aspiranti imprenditori.  Il numero Help Desk al quale ci si potrà rivolgere è il seguente: 08123016681 mentre l’indirizzo e-mail è: info@sviluppocampania.it.

Al fine di promuovere e far conoscere questa possibilità messa a disposizione della Regione Campania, è stato organizzato un Tour di presentazione  tra le cinque province della regione, partito lo scorso 14 gennaio dalla Camera di Commercio di Napoli e proseguito il 17 gennaio presso la Camera di Commercio di Avellino, il 20 gennaio presso la Camera di Commercio di Caserta e proseguirà il 21 gennaio presso la Camera di Commercio di Benevento e terminerà il 22 gennaio presso la Camera di commercio di Salerno. Ad ogni incontro al quale presenzia il governatore della Campania Vincenzo De Luca affiancato da un team di esperti. Al termine della presentazione (previa registrazione durante la fase di accesso) saranno assicurati incontri individuali con esperti di Sviluppo Campania.

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter


Informazione pubblicitaria

Top of the month