Connect with us

Risorse

PCB: cosa sono e a cosa servono

logo startup info

Published

on

VT100 startup.info PCB

L’impiego delle tecnologie informatiche è diventato negli ultimi anni un tratto distintivo all’interno di molteplici aziende e in particolare presso le start up.

Tra le componenti più interessanti troviamo i cosiddetti “Printed Circuit Board” o PCB. Si tratta di circuiti stampati facilmente identificabili dal colore: verdi, blu ma anche rossi. Al loro interno troviamo diversi elementi tra loro interconnessi tramite delle linee argentate.

Se una volta era possibile produrli manualmente facendo da sé, con il passare degli anni la loro creazione ha richiesto l’impiego di macchinari sofisticati, specifici per il conseguimento di saldature e fori nonché l’impiego di trattamenti ad hoc.

I PCB hanno permesso la miniaturizzazione dei circuiti elettronici. La loro realizzazione è qualcosa di molto complesso e vede al centro standard industriali di alto livello. Tra le aziende produttrici troviamo VT100 (sito web VT100.srl), realtà italiana specializzata in applicazioni elettroniche di ultima generazione in grado di soddisfare le esigenze di molteplici settori: questo grazie alle strumentazioni all’avanguardia e a un know how all’insegna dell’esperienza.

La progettazione è accurata ed è in linea con gli standard ISO 9001: la qualità è quindi certificata. Prevede, pertanto, un routing automatico e l’assenza di peer review, in maniera tale da porre rimedio a eventuali errori o imprecisioni ed evitare il conseguimento di circuiti stampati difettosi.

In questo articolo scopriamo qualcosa di più su cosa sono i PCB, concentrandoci sulle evoluzioni che hanno attraversato e sulle applicazioni attuali.

Cosa sono i circuiti stampati o PCB

I Printed Circuit Board sono una strumentazione elettronica che prevede l’utilizzo di lastre in vetroresina, che non ha di per sé proprietà conduttive, sopra le quali vengono applicati sottili fili in rame: un materiale che è invece conduttore.

In questo modo si riesce a impostare delle connessioni tra le componenti elettroniche, per poi montare il dispositivo vero e proprio all’interno di un involucro. I passaggi che portano al conseguimento di tali procedure sono diversi a seconda del processo di incapsulamento e della struttura della scheda quando è ancora nuda.

I PCB rappresentano, dunque, una parte hardware, oggetto negli ultimi anni di innovazioni importanti non meno di quella software. Vengono adoperati all’interno di diversi sistemi sia informatici che automatici, tipici di settori tra loro anche molto differenti.

Sono, sostanzialmente, la base sopra la quale vengono installate le componenti di una scheda elettronica. Nei circuiti stampati è presente una stratificazione, attraverso l’alternanza di più fogli di materiali conduttivi e materiali isolanti: maggiore è il numero delle componenti, maggiore è la complessità della scheda elettronica. Lo spessore è minimo, in genere intorno ai 35 µm.

Quando sono stati introdotti i PCB

La progettazione dei circuiti stampati rappresenta a oggi un ramo specifico dell’industria elettronica. Il loro ruolo è fondamentale, poiché tali componenti consentono di ottenere interconnessioni elettriche tra diversi elementi nonché un supporto rigido e stabile, il tutto all’interno di un packaging compatto.

I processi necessari alla produzione dei PCB hanno visto un’evoluzione insieme agli sviluppi tecnologici per quanto riguarda interconnessioni e package elettronici. Gli attuali dispositivi sono veri e proprio progetti HDI, avanzati e in grado di assicurare persino migliaia di connessioni.

Prima che si arrivasse a una produzione industrializzata e specifica, i singoli circuiti venivano predisposti manualmente, lo si poteva fare anche da sé e non mancavano in tal senso gli appassionati. I fili andavano collegati uno per uno e il montaggio era effettuato su un substrato rigido e compatto. Anche il processo di saldatura era piuttosto elementare.

La semplicità delle schede sopra descritte porta alla luce anche un altro elemento: l’affidabilità, decisamente ridotta, così come i tempi di produzione, lenti e macchinosi. Problematiche risolte dalle aziende specializzate, in grado di garantire standard di alto livello e una progettazione su misura.

PCB: le applicazioni

I PCB possono essere realizzati secondo molteplici tipologie, a secondo dei materiali adoperati, della destinazione d’uso, dalla resistenza meccanica e di quella termica che si ha la necessità di ottenere.

Le applicazioni interessano settori quali elettronica ed elettrodomestici, automotive, medicale, automazione industriale, strumentazioni IoT e molto altro ancora.

I PCB hanno un ruolo cruciale nelle schede elettroniche e necessitano di una progettazione nonché di una produzione dedicata: precisa, affidabile ed efficace. Soltanto in questo modo per le aziende è possibile avere la certezza di ottenere un prodotto effettivamente performante e in grado di dare il supporto opportuno alla componente software. Standard di altissima qualità e che richiedono un know fortemente specializzato.

 

We are a team of writers passionate about innovation and entrepreneur lifestyle. We are devoted to providing you the best insight into innovation trends and startups.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top of the month

Copyright © 2023 STARTUP INFO - Privacy Policy - Terms and Conditions - Sitemap - Advisor

ABOUT US : Startup.info is STARTUP'S HALL OF FAME

We are a global Innovative startup's magazine & competitions host. 12,000+ startups from 58 countries already took part in our competitions. STARTUP.INFO is the first collaborative magazine (write for us or submit a guest post) dedicated to the promotion of startups with more than 400 000+ unique visitors per month. Our objective : Make startup companies known to the global business ecosystem, journalists, investors and early adopters. Thousands of startups already were funded after pitching on startup.info.

Get in touch : Email : contact(a)startup.info - Phone: +33 7 69 49 25 08 - Address : 2 rue de la bourse 75002 Paris, France