Connect with us

Risorse

Personalizzare le etichette adesive in funzione della brand identity

kokou adzo

Pubblicato

-

labeldoo etichette scaled

In costante evoluzione, il comparto del labelling è tra i settori che nel tempo si sono maggiormente reinventati per rispondere in modo adeguato ai trend sempre nuovi di mercato. I ruoli di alcuni prodotti stampati sono stati ridefiniti in funzione di uno scopo che va ben oltre quello informativo: è il caso del packaging e più nello specifico delle etichette adesive, divenute vere e proprie risorse a disposizione delle aziende per la comunicazione di prodotto, ma soprattutto di marca.

Il ruolo delle etichette adesive

In riferimento ai prodotti da acquistare, c’è bisogno senza dubbio di poter contare su informazioni trasparenti e chiare, ma i consumatori vogliono anche altro: conoscere in maniera più approfondita il brand e i valori che lo contraddistinguono, in una prospettiva di condivisione dei valori e della mission.

Questo aspetto riguarda anche le etichette personalizzate, che si trasformano in veri e propri veicoli grazie ai quali instaurare con i clienti un legame profondo, quasi di carattere emozionale. Perché ciò sia possibile è necessario adottare una comunicazione coerente: lo stile delle etichette deve essere in linea con le peculiarità degli altri strumenti usati dalla marca.

Dall’idea e progettazione grafica fino alla configurazione della stampa, dunque, è fondamentale definire le etichette in base ai valori del brand.

L’esempio di brand storici

Le aziende italiane possono vantare valori che hanno sempre grande fascino sui consumatori, come l’artigianalità, il territorio, soprattutto la storia. Per la strategia di un brand la storia è un punto di forza importante, e dovrà essere trasmesso in qualche modo anche in etichetta. Come farlo è a discrezione dello studio e dell’analisi di ogni singola azienda, ma non si concretizza necessariamente in scelte impattanti sull’estetica delle etichette; anche semplicemente il font giusto e il tipo di linguaggio possono risultare utili in tale ottica.

Personalizzare la stampa a partire dal materiale

Entrando nel vivo della questione stampa, la personalizzazione delle etichette consente di definire una vasta gamma di parametri che nell’insieme contribuiscono a creare etichette in linea con l’identità del brand. Si comincia dal materiale di stampa. Le carte eleganti e classiche, ad esempio, sono sempre un’ottima scelta per le etichette che devono comunicare un valore importante come quello della storicità. Spesso sono utilizzate delle cantine e in generale delle realtà enologiche, che privilegiano etichette con impronta elegante. Ci sono poi i materiali più particolari come il polipropilene argento lucido, le riciclate e in generale le carte eco-friendly, le carte speciali per vino e distillati: un ventaglio di scelta ampio consente di orientarsi verso il materiale migliore in funzione sia del risultato da ottenere sia di altri fattori, come i costi.

Le nobilitazioni

Grande potere in termini di personalizzazione delle etichette lo hanno anche le nobilitazioni, lavorazioni eseguite in fase di stampa che consentono di creare particolari effetti o di mettere in risalto alcuni dettagli. Il rilievo 3D serigrafico, la stampa con lamina 3D e la stampa a caldo standard sono tre esempi di nobilitazioni grazie a cui è possibile intervenire sulle etichette al fine di valorizzare la loro qualità e la loro importanza. Il rilievo serigrafico viene adottato per conferire un lieve spessore a un elemento particolare dell’etichetta, così che l’impatto risulti piacevole non solo dal punto di vista estetico ma anche sul piano tattile. La stampa a caldo consente, invece, di rendere luminosi e brillanti alcuni elementi dell’etichetta; quella con la lamina 3d aggiunge anche l’effetto tridimensionale, con un leggero spessore proprio come avviene con il rilievo serigrafico. Vale la pena citare anche la verniciatura UV, importante e quasi d’obbligo per garantire alle etichette una notevole durata nel corso del tempo.

Nobilitazioni, materiale di stampa, formato, fustellatura: qualunque siano le scelte in fase di configurazione dell’etichetta, l’importante è che ogni parametro sia definito tenendo conto sempre dell’identità visiva della marca.

 

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top of the month