Connect with us

Risorse

Startup: Cos’è un Exit (strategy)

“Any time is a good time to start a company.”
Ron Conway, Angel Investor

Pubblicato

-

exit strategy startup

La tua startup ha tre possibili esiti: può trasformarsi in un’azienda ben consolidata, può fallire o infine, può compiere un’exit.

Letteralmente cos’è l’EXIT?

L’exit strategy è letteralmente la strategia di uscita dalla nostra startup, ovvero della vendita delle proprie quote.

A chi è legata?

Partiamo con lo specificare che l’exit strategy non è legata alla startup stessa, ma al founder o all’investitore della startup.

Come si vendono le quote?

Le quote, potranno essere vendute o in Borsa, con il mercato azionario, ad un’altra azienda, oppure ad un operatore finanziario.

Chi desidera L’EXIT?

Per chi fa dell’investimento in nuove imprese, un vero e proprio mestiere, l’exit è l’obiettivo principale. Un momento di successo quando il valore a cui le quote sono vendute è nettamente maggiore a quello a cui sono state acquistate.
Ma l’exit potrebbe essere desiderabile non solo per l’investitore ma pure per il fondatore. Quegli imprenditori, che creano un’impresa con il fine di guadagnare dalla vendita.

Non sempre usciamo dalla nostra startup…

L’exit, non sempre coincide con il termine della vostra avventura imprenditoriale, infatti può essere l’obiettivo di un imprenditore che continua ad avere un ruolo di riferimento nella propria società anche dopo la cessione a un’altra società o alla vendita sul mercato azionario.

Quando è il momento giusto per l’exit?
Quando parlaimo di exit, dobbiamo sempre tenere in considerazione due fattori importanti:

  • il settore in cui operiamo
  • e la geografia.

Esempio...
Per farvelo capire meglio, vi portiamo un esempio che ha scritto la storia: Whatsapp!
Whatsapp come già ben sapete, è stata fondata nel 2009 e in soli 5 anni è stata acquisita da Facebook per ben 19 miliardi di dollari.

In Italia un’exit non sarebbe potuta avvenire in soli 5 anni. Avremmo avuto bisogno di almeno 10 anni, “grazie” alle condizioni del mercato dei capitali di rischio. La variabile geografica, infatti non è legata ovviamente al clima, ma con il luogo in cui deve avvenire, che a sua volta è legato alla disponiibilità di venture capital. Infine, necessitiamo dell’exit quando la nostra azienda, startup, ha raggiunto la sua massima crescita e per espandersi ha bisogno di nuovi fondi.

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter


Informazione pubblicitaria

Top of the month