Connect with us

Risorse

Motivare un team che lavora da remoto: 5 modi per farlo

Pubblicato

-

motivare team lavoro da remoto

La dura crisi causata dalla pandemia da covid-19 che ha influenzato soprattutto le relazioni interpersonali, spesso fondamentali nel mondo del lavoro, ha fatto sì che divenisse diffuso lo “smart working”.

Come tutte le cose, anche il lavoro da remoto ha dei lati positivi e altri negativi, alcuni ne sono agevolati e altri meno, proprio per questo, il datore di lavoro deve necessariamente adattare la sua forma mentis a questo nuovo approccio lavorativo.

Spesso, i team di lavoro hanno anche perso la motivazione giusta, a causa di questa situazione ed è per questo che diventa necessario adottare delle semplici pratiche affinché si possa andare avanti nel miglior modo possibile, nonostante le difficoltà.

I responsabili delle risorse umane e i manager devono intervenire sulle problematiche tempestivamente prima che diventino ancor più grandi e significative per il benessere aziendale. Non è facile capire come fare e come agire nel modo giusto, per questo, abbiamo pensato di darti qualche consiglio.

Ecco, quindi, 5 modi per motivare un team che lavora da remoto:

1. Condivisione delle idee

È importante delegare e lasciare spazio alle iniziative individuali, quando valide ovviamente. Molti manager corrono il rischio di risultare eccessivamente direttivi quando assegnano compiti da remoto, ma così facendo i lavoratori si sentono molto sotto pressione.

In tal caso, le risorse umane possono promuovere l’uso di strumenti gestionali online di condivisione e pianificazione, migliorando in questo modo anche la creatività del gruppo.1

2. Festeggia i risultati

Ogni qual volta ti trovi di fronte a un lavoro ben fatto, fai i complimenti ai tuoi collaboratori, servirà anche come spinta per fare sempre meglio. Il team ha bisogno di sentirsi apprezzato e fare i complimenti servirà per non farli demoralizzare.

Evidenzia i successi dei tuoi collaboratori durante i meeting, attraverso la newsletter interna o sul portale HR, ma non fermarti solo ai complimenti, spesso per sforzi e competenza serve dare i giusti riconoscimenti, anche economici.

3. Investi nelle risorse umane

Le opportunità di formazione sono da sempre un elemento che aiuta le persone a sentirsi motivate ed avere performance migliori. È fondamentale quindi che le aziende si assicurino di aver fornito ai loro collaboratori tutto ciò che serve affinché possano svolgere al meglio il loro lavoro, non solo dal punto di vista degli strumenti, ma anche della formazione. Incoraggiate il vostro team a dedicarsi ad attività formative: lo motiverà, dimostrando che l’azienda investe sulla crescita dei suoi dipendenti.

4. Accetta i cali

Trovare equilibrio in una situazione così distopica quale quella che stiamo vivendo, può essere difficile nonostante gli sforzi. Se qualcuno ti sembra in difficoltà e demotivato, chiedigli cosa puoi fare per aiutarlo, ad esempio potresti riconsiderare il carico di lavoro totale.

5. Protezione del tempo

Lavorando da casa, diventa difficile separare lavoro e vita privata e spesso, le persone si ritrovano a lavorare di continuo, non staccando mai la spina e risultando sempre disponibili. Non è giusto e non è rispettoso nei confronti dei propri collaboratori. Questo è un approccio che diventa presto dannoso, non solo per il benessere dei collaboratori, ma anche per la loro produttività.

 

Informazione pubblicitaria
Clicca qui per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter


Informazione pubblicitaria

Top of the month