Connect with us

Notizie

Startup innovative in Italia: la Lombardia si conferma capitale dell’innovazione

purity muriuki

Published

on

startup innovative

Secondo i dati contenuti nel Report prodotto dalla collaborazione tra Mise (DG per la Politica Industriale) e InfoCamere, con il supporto di Unioncamere, cresce il numero delle startup innovative. Al termine del 4° trimestre 2019 il numero di startup innovative iscritte alla sezione speciale del registro delle imprese è pari a 10.880.

Chi può ottenere lo status di startup innovativa?

Tutte le società di capitali (anche in forma cooperativa) ovvero:

  • S.P.A. (società per azioni);
  • S.a.p.a.  (società in accomandita per azioni);
  • S.R.L. (società a responsabilità limitata);
  • S.R.L.S. (società a responsabilità limitata semplificata)

Inoltre, la società deve :

  • avere sede dei propri affari e interessi in Italia o in uno degli stati membri dell’Unione Europea o in Stati aderenti all’Accordo sullo spazio economico europeo, purché abbiano una sede produttiva o una filiale in Italia;
  • non aver distribuito utili (nel caso di nuova costituzione non può distribuirne per 4 anni);
  • a partire dal secondo anno, non avere un valore della produzione annua superiore a 5 milioni di euro;
  • non esser costituita a partire da un’operazione straordinaria di scissione o fusione, né derivare da una cessione di azienda o ramo di azienda;
  • avere oggetto sociale esclusivo o prevalente lo sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico

Grazie a questa misura, operativa a partire dal luglio del 2016, gli imprenditori innovativi italiani possono costituire la propria startup secondo una modalità interamente digitalizzata, con il supporto tecnico della propria Camera di Commercio (CCIAA) o in totale autonomia.

Capitale sociale e settori di attività: numeri in continua crescita

Il capitale sociale sottoscritto complessivamente dalle startup risulta in crescita rispetto al terzo trimestre, +37,6 milioni di euro e +6,89% in termini percentuali; il capitale medio è pari a 53.594 euro a impresa, in decisa ripresa (+4,2%) rispetto al dato del trimestre precedente. Per quanto concerne la distribuzione per settori di attività il 73,7% delle startup innovative fornisce servizi alle imprese; in particolare, prevalgono le seguenti specializzazioni:

  • produzione di software e consulenza informatica (35,6%);
  • attività di R&S (13,9%);
  • attività dei servizi d’informazione (9,2%)
  • settore manifatturiero (17,6%), fabbricazione di macchinari (3,1%), fabbricazione di computer e prodotti elettronici e ottici (2,8%);
  • commercio (3,4%)

Startup innovative a prevalenza femminile, giovanile e straniera

Le quote di possesso e le cariche amministrative detenute in maggioranza da donne sono 1.468. Le startup innovative in cui almeno una donna è presente nella compagine sociale sono 4.704, il 43,2% del totale. Le startup innovative a prevalenza giovanile (under 35) sono 2.153; mentre quelle aventi una compagine sociale a prevalenza straniera sono 380.

La Lombardia si conferma capitale delle startup innovative

La regione Lombardia risulta il territorio italiano in cui è localizzato il maggior numero di startup innovative: 2.928 (pari al 26,9% del totale nazionale). Seguono il Lazio, unica altra regione a superare quota mille (1.227; 11,3%) e l’Emilia-Romagna (931, 8,6% del totale nazionale). Al quarto posto la Campania, di gran lunga la prima regione del Mezzogiorno, con 896 startup (8,2%), seguita dal Veneto, con 889 (8,2%). In coda figurano la Basilicata con 104, il Molise con 80, e la Valle d’Aosta con 22 startup innovative. Il Trentino-Alto Adige è la regione con la più elevata incidenza di startup innovative in rapporto al totale delle nuove società di capitali con meno di cinque anni e meno di cinque milioni di fatturato: il 5,3% è una startup innovativa. Seguono la Valle d’Aosta (5,1%) e il Friuli-Venezia Giulia (poco meno del 5%). Chiudono la classifica la Puglia e la Toscana (entrambe con poco più dell’1,8%) e la Sardegna con l’1,6%.

Milano è di gran lunga la provincia in cui è localizzato il numero più elevato di startup innovative: alla fine del quarto trimestre 2019 esse erano 2.075, il 19,1% del totale nazionale. Al secondo posto compare Roma, unica altra provincia oltre quota 1.000 (1.110 startup, 10,2% nazionale). Tutte le altre province maggiori sono molto staccate: nella Top 5 figurano: Napoli (423, 3,9%), Torino (376, 3,5%) e Bologna (314, 2,9%). La Top 10 è completata da Padova, Bergamo, Bari, Salerno e Verona. Il record negativo spetta a Imperia, dove sono localizzate solo 3 startup innovative.

I'm a passionate full-time blogger. I love writing about startups, how they can access key resources, avoid legal mistakes, respond to questions from angel investors as well as the reality check for startups. Continue reading my articles for more insight.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top of the month

Copyright © 2023 STARTUP INFO - Privacy Policy - Terms and Conditions - Sitemap - Advisor

ABOUT US : Startup.info is STARTUP'S HALL OF FAME

We are a global Innovative startup's magazine & competitions host. 12,000+ startups from 58 countries already took part in our competitions. STARTUP.INFO is the first collaborative magazine (write for us or submit a guest post) dedicated to the promotion of startups with more than 400 000+ unique visitors per month. Our objective : Make startup companies known to the global business ecosystem, journalists, investors and early adopters. Thousands of startups already were funded after pitching on startup.info.

Get in touch : Email : contact(a)startup.info - Phone: +33 7 69 49 25 08 - Address : 2 rue de la bourse 75002 Paris, France